Luigi Lorusso
Luigi Lorusso
Politica

Luigi Lorusso prende le distanze dagli altri “Popolari con Emiliano”

Per l’ex consigliere “piena condivisione del documento a sostegno dell’amministrazione uscente”

Lui dal notaio non ci è andato, perché – afferma – "ho una visione diversa della politica e del ruolo del consigliere comunale". Queste sono le parole di Gino Lorusso, che non ha condiviso la scelta fatta dagli altri consiglieri del suo gruppo politico "Popolari con Emiliano", di porre fine all'esperienza amministrativa della maggioranza a sostegno di Alesio Valente, dando le proprie dimissioni presso uno studio notarile.

E nemmeno le dichiarazioni dell'assessore regionale, nonché segretario provinciale del partito Gianni Stea (che ha preso le distanze dal documento sottoscritto dalla coalizione), sono andate giù al decano dei consiglieri comunali, che ha deciso di prendere la parole per spiegare la propria posizione ed evitare eventuali strumentalizzazioni.

"Nella veste di consigliere uscente e di rappresentante della sezione cittadina del movimento "Popolari con Emiliano", confermo la piena condivisione del documento siglato insieme alle altre forze che hanno sin qui sostenuto l'azione ed il cammino dell'amministrazione comunale" -ha dichiarato Lorusso, che poi non ha mancato di mandare una frecciatina ai massimi rappresentanti regionali della sua formazione politica. Infatti, ha continuato l'esponente gravinese dei Popolari con Emiliano, confido "che questo obiettivo sia condiviso anche dai vertici regionali del movimento, alla luce della loro chiara collocazione nello schieramento di centrosinistra e dei valori e ideali che ispirano l'agire ed i programmi del movimento". Messaggio chiaro, che aprirà sicuramente una discussione all'interno della compagine politica, non solo a livello locale.

REPLICA DI STEA
Sulla questione interviene di nuovo il coordinatore Area Metropolitana dei Popolari-Popolari con Emiliano Gianni Stea: "In democrazia le opinioni sono importanti - dice - ma poi valgono i numeri, e le regole base della democrazia sono la linea guida dei Popolari-Popolari con Emiliano. Il partito infatti, come da comunicato agli atti, conta al Comune di Gravina su un Gruppo di ben tre Consiglieri comunali, cui si aggiunge il patto di alleanza politica che ha portato al nostro fianco un quarto Consigliere, Ezio Meliddo. Di questi, in tre, ovvero Meliddo stesso, Salvatore Capone e Michele Tedesco, hanno rassegnato le dimissioni indicando con questo atto la decisione ferma di proseguire su altra strada rispetto a quella finora percorsa dalla maggioranza dell'ex Sindaco Valente. Come coordinatore – aggiunge Stea di concerto con il Coordinatore regionale dei Popolari, Sen. Totò Ruggeri – non posso che prendere atto di questa volontà, augurandomi che anche a Gravina la politica torni a mettere il cittadino e il territorio al centro della propria azione ricostruendo un inossidabile rapporto di fiducia e collaborazione, fondamentale per la buona amministrazione della Comunità".

Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Gino Lorusso
Altri contenuti a tema
Luigi Lorusso aderisce a Puglia Popolare Luigi Lorusso aderisce a Puglia Popolare “Volontà di condividere il progetto politico di Alesio Valente e della coalizione”
Lorusso e Stimola aderiscono alla Puglia Popolare Lorusso e Stimola aderiscono alla Puglia Popolare Ufficializzata l’uscita dall’Udc e l’appoggio alla maggioranza guidata da Valente
Dietrofront al Comune, tornano i vecchi assessori Dietrofront al Comune, tornano i vecchi assessori Valente nomina in giunta Peragina, Lorusso, Varvara e Santomasi
Avanti tutta verso il Valente VII Avanti tutta verso il Valente VII Laico si dimette. Tornano in giunta Lorusso, Varvara e Santomasi. Maggioranza riunita a Palazzo
Nuova rivoluzione in giunta? Nuova rivoluzione in giunta? Valente corteggia l'Udc e la maggioranza pone condizioni. Approvato un consiglio monotematico contro le scorie nucleari
Niente disoccupati al Parco Niente disoccupati al Parco I grillini chiedono di impiegare gli addetti al servizio civico ma l'amministrazione rifiuta l'offerta
Il bosco, l'incendio e i 70.000 euro: chi li ha visti? Il bosco, l'incendio e i 70.000 euro: chi li ha visti? "Difesa Grande" non riceverà un centesimo dei fondi promessi dal Parco
Un albero cade all'ingresso della scuola Scacchi Un albero cade all'ingresso della scuola Scacchi Lievemente ferita e sotto choc una donna
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.