cimiterogravina3 1
cimiterogravina3 1
La città

Lovero: bocciato il progetto del nuovo cimitero

Adesso bisogna restituire i soldi ai cittadini. “Sul cimitero si discuta in consiglio comunale”

Non ci sono le condizioni perché il progetto presentato dal Comune per la realizzazione del nuovo cimitero recepisca il nulla osta dalla sovraintendenza archeologica. Una notizia diffusa dal consigliere di Primavera Popolare, Ignazio Lovero, che conferma l'ennesima bocciatura del progetto presentato dall'amministrazione comunale all'organo di tutela dei beni archeologici.

La soprintendenza, infatti, ha inviato un nuovo parere contrario all'autorizzazione paesaggistica per la realizzazione del primo stralcio funzionale per la costruzione del nuovo cimitero.

Le motivazioni che hanno spinto la soprintendenza al diniego dell'autorizzazione riguardano il ricadere dell'area in un fascia di rispetto delle componenti culturali, prevista per il sito archeologico di Botromagno; e lo stesso dicasi per la vicinanza con il torrente Gravina, riconosciuto di interesse paesaggistico "anche perché gli scavi necessari per la sua realizzazione comporterebbero la trasformazione profonda dei suoli"- spiegano dalla sovraintendenza, che poi aggiunge anche la sussistenza del muro di cinta sul tratturello "Tolve Gravina", strada di valenza paesaggistica: "per questo si evidenzia che non è stata preparata alcuna documentazione atta a valutare l'eventuale impatto visivo che l'impianto fotovoltaico su una porzione dei tetti del manufatto, potrebbe avere sulla tutela paesaggistica di tale bene"- sottolineano dall'ente di tutela.

Insomma, -sintetizza Lovero- l'ente ha ribadito che "il nuovo cimitero non s'ha da fare, semplicemente perché l'intervento proposto non è ammissibile". E dunque a nulla sono servite le passate spiegazioni del Comune che ha giustificato "la realizzazione del nuovo cimitero come opera di "lieve entità" e di pubblica utilità a realizzarsi in area annessa a quella cimiteriale". La sovraintendenza è stata categorica: l'opera sarebbe contraria ai vincoli archeologici e paesaggistici, per cui non se ne fa nulla.

Una vicenda che non può non far scaturire alcune riflessioni- commenta il consigliere comunale di opposizione. Innanzitutto, il Comune dalla vendita dei realizzandi loculi e loculetti ha ricavato già il 50% delle somme, pari a circa 500 mila euro. Soldi versati dai cittadini che il municipio trattiene da anni e che adesso andranno restituiti, onde evitare inutili citazioni che nuocerebbero ulteriormente sulle casse comunali. Poi, in maniera avventata, l'amministrazione "ha già affidato l'incarico tecnico all'ingegnere che ha realizzato e consegnato, lo scorso febbraio, il progetto esecutivo".

Una condotta, dal punto di vista della strategia e della pianificazione, errata- a detta di Lovero- per una amministrazione che non dovrebbe prendere soldi dai cittadini e non dovrebbe affidare progetti, se non ha acquisito "preventivamente i pareri che potrebbero rivelarsi vincolanti".
"Considerate le numerose vicende che hanno visto il cimitero coinvolto in diverse circostanze, non sarebbe il caso di portare il tema come punto di discussione all'attenzione della massima assise, il consiglio comunale?" si chiede Lovero, riferendosi anche alle altre questioni legate alla gestione dei servizi cimiteriali e al progetto di realizzazione del forno crematorio.

"La città attende di sentire, anche sulla questione del cimitero, una parola da parte del sindaco che da troppi mesi è in altro affaccendato"- conclude il consigliere di Primavera Popolare.
  • Cimitero
  • Ignazio Lovero
Altri contenuti a tema
2 Cimitero, la città attende risposte Cimitero, la città attende risposte Valente “accerchiato” su gestione e ritardi sulla realizzazione dei loculi comunali
2 Ampliamento del cimitero, i cittadini non perderanno somme già versate Ampliamento del cimitero, i cittadini non perderanno somme già versate La rassicurazione del sindaco Valente: "Progetto andrà avanti"
Forno crematorio e fatti oscuri al cimitero, arriva la risposta del Comune Forno crematorio e fatti oscuri al cimitero, arriva la risposta del Comune Assessore Dibattista: "Sono sfavorevole all'impianto"
Il cimitero è un caso politico, ancora tanti interrogativi Il cimitero è un caso politico, ancora tanti interrogativi Lupoli chiede di portare la questione in consiglio comunale
2 Via De Gasperi, la strada asfaltata dopo lavori Enel Via De Gasperi, la strada asfaltata dopo lavori Enel Lovero: "Intervento previsto dal regolamento comunale"
1 Dubbi sul cimitero, continua il pressing sul sindaco Dubbi sul cimitero, continua il pressing sul sindaco Varrese invita Valente a riferire in consiglio comunale
Fare chiarezza su una salma scomparsa al cimitero Fare chiarezza su una salma scomparsa al cimitero Alcuni dei consiglieri di minoranza interpellano l'amministrazione
2 Zona Pip, da aree in concessione ad aree di proprietà Zona Pip, da aree in concessione ad aree di proprietà Proposta della minoranza al piano “Gravina Accelera”. Soddisfatto Lovero
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.