Libri
Libri
Territorio

Libri scolastici gratuiti o semigratuiti, ecco come presentare le domande

Termine per le istanze: 20 luglio

La Regione Puglia ha anticipato la tempistica relativa alle richieste di benefici per la fornitura di libri testi scolastici a titolo gratuito o semigratuito. Ne hanno diritto le studentesse e gli studenti, residenti in Puglia, che nell'anno scolastico 2019/2020 frequenteranno le scuole secondarie di 1° e 2° grado, statali e paritarie, il cui nucleo familiare abbia un reddito ISEE non superiore ad 10.632,94 euro. Le domande possono essere presentare dai genitori (in caso di minori) entro e non oltre le ore 14 del 20 luglio prossimo.

Le istanze dovranno essere inoltrate unicamente per via telematica, attraverso la procedura on-line attiva sul portale www.studioinpuglia.regione.puglia.it alla sezione Libri di testo anno scolastico 2019/2020. La procedura telematica ha un canale di assistenza.

Il sistema informatico di presentazione delle istanze acquisirà i dati sull'ISEE direttamente dalla Banca dati dell'INPS, pertanto al momento della presentazione dell'istanza è necessario che per il nucleo familiare sia già disponibile nel sistema INPS una attestazione ISEE valida. I Comuni erogano il beneficio agli aventi diritto nella forma di comodato d'uso, oppure di buoni libro oppure rimborso delle spese sostenute, in applicazione delle disposizioni ministeriali e dei criteri approvati con delibera di Giunta regionale 2278/2018. Il riconoscimento del beneficio è preceduto dalla verifica della residenza dello studente o della studentessa, della frequenza scolastica, della verifica dell'effettiva spesa sostenuta nel caso di erogazione di rimborso delle spese.

«Quest'anno l'avviso è partito in anticipo – afferma l'Assessore regionale all'Istruzione, Formazione, Lavoro, Sebastiano Leo – perché è importante che i nostri studenti e studentesse siano in possesso dei libri scolastici già dal primo giorno di scuola. Lavoriamo per rendere sempre più efficiente il sistema d'istruzione e formazione pugliese, in quest'ottica anche l'ottimizzazione della tempistica è un aspetto sicuramente non secondario. Il principio della scuola aperta a tutti, costituzionalmente garantito, passa anche dalla fornitura gratuita dei libri di testo per i giovani provenienti da famiglie bisognose che, tanto più se capaci e meritevoli, hanno diritto di vedere realizzati i loro talenti. Una società civile deve sostenere il diritto allo studio dando i mezzi a chi non ne ha»
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.