convegno trasparenza
convegno trasparenza
La città

La trasparenza è un diritto dei cittadini

“Digitalizzazione e trasparenza- come cambia il web comunale”

Il patto con la città non può prescindere da una amministrazione trasparente. Questa è un credo portato avanti dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Fedele Lagreca che ha aperto così i lavori del convegno "Digitalizzazione e trasparenza- come cambia il web comunale" in occasione della giornata della trasparenza 2023. Una iniziativa che ha visto presenti gli impiegati del comune, chiamati a partecipare all'incontro dalla valenza formativa, insieme agli amministratori e ai cittadini.

Uno degli strumenti per mettere in pratica il concetto di trasparenza è sicuramente il sito web del comune, che – ha sottolineato il sindaco, - offre un importante servizio ai cittadini e che per questo abbiamo deciso di migliorare. "Un sito tra i più aggiornati e trasparenti della regione" - ha detto Lagreca.

Anche perchè la trasparenza negli atti amministrativi è un fatto pratico e non teorico- ha rimarcato il segretario Generale Teresa Gentile. Trasparenza e digitalizzazione vanno dunque a braccetto. Infatti, se da un lato c'è la trasparenza che è un vero e proprio diritto all'informazione del cittadino e diritto alla pubblicità dell'azione amministrativa; dall'altra c'è il diritto di cittadinanza digitale, ovvero il diritto del cittadino di essere parte attiva di servizi e di informazioni che la pubblica amministrazione rende digitalmente.
E in questo processo di democratizzazione dell'informazione pubblica, il sito del comune di Gravina ha fatto passi in avanti.

"Siamo partiti da una conformazione standard che prevede due link obbligatori che rimandano all'amministrazione trasparente e l'albo pretorio, dove l'amministrazione fornisce a tutti i cittadini tutte le informazioni che ha a disposizione. Poi abbiamo evoluto il nostro portale" - ha detto il responsabile dei servizi informativi del Comune Nicola Di Leo, illustrando tutte le caratteristiche del sito della civica amministrazione gravinese.

Un filo diretto tra amministrazione e cittadini che passa attraverso la rete e che ha anche il valore aggiunto di rappresenta uno strumento dell'anticorruzione: un controllo diffuso dei cittadini sulla gestione della cosa pubblica.

Il sito web del Comune di Gravina - secondo i relatori- può essere visto come uno strumento che aiuta il cittadino ad aumentare il proprio benessere.
4 fotoconvegno trasparenza
convegno trasparenzaconvegno trasparenzaconvegno trasparenzaconvegno trasparenza
  • Comune di Gravina in Puglia
Altri contenuti a tema
Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, secondo incontro Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, secondo incontro L'Amministrazione Comunale si confronta con la comunità per una definizione condivisa di sviluppo della città
1 Candidatura Capitale Cultura 2027, cercasi esperto Candidatura Capitale Cultura 2027, cercasi esperto Un soggetto autorevole che si occupi della preliminare progettazione del processo di candidatura
Codice comportamento dipendenti comunali, avviso del Comune Codice comportamento dipendenti comunali, avviso del Comune Coinvolgimento della comunità con proposte e osservazioni entro il 22 febbraio
Primo appuntamento con la legge regionale 36/2023 Primo appuntamento con la legge regionale 36/2023 A Palazzo di Città un Tavolo tecnico su pianificazione urbana e ristrutturazione edilizia
4 Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, se ne discute al Comune Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, se ne discute al Comune Condivisione e partecipazione per costruire la Gravina di domani alla luce della nuova legge regionale 36 del 2023
Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Per realizzare interventi su infrastrutture adibite ai servizi sociali e socio-assistenziali
Il Comune aderisce all’avviso per assunzione personale Il Comune aderisce all’avviso per assunzione personale Si chiedono tre unità a tempo indeterminato da utilizzare per i progetti europei per la coesione
18mila mq al CIM per una Zona Franca Doganale 18mila mq al CIM per una Zona Franca Doganale Il Comune ha assegnato l’area in zona Pip per consentire al Consorzio la partecipazione al bando della Zes
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.