elezioni regionali
elezioni regionali
Politica

Italia Viva Gravina, analisi del voto e programmi futuri

L’assemblea degli iscritti si è riunita per fare il punto della situazione

Mercoledì 30 settembre si è riunita l'Assemblea degli iscritti e simpatizzanti del Comitato cittadino per verificare il risultato elettorale e progettare l'impegno dei prossimi mesi. E' appena terminata la campagna elettorale per le Regionali che ha visto il Comitato cittadino di Gravina protagonista con la candidatura del suo coordinatore, Nicola Lagreca.

"Siamo davvero soddisfatti - si legge in un comunicato - per l'ottimo risultato conseguito: con 1.297 preferenze totali nella circoscrizione di Bari, il nostro candidato è risultato il più suffragato della Lista nella provincia. La maggior parte delle preferenze (oltre 1.000) è arrivata dalla città di Gravina che ha così inteso esprimere stima e apprezzamento nei confronti del nostro candidato e del nostro Comitato cittadino".

E il comunicato prosegue:

"Questo bel risultato - afferma la sede di Italia Viva - ha mitigato la deludente prestazione pugliese della Lista Italia Viva che, per fortuna, nelle restanti regioni ha raggiunto buone percentuali di consenso. Sin dalla nascita del Comitato cittadino ci siamo impegnati a vivere un nuovo modo di fare politica, come da anni non si vede più nella nostra città; a promuovere un confronto con contenuti e proposte concrete per tentare di risollevare il livello molto basso che ha raggiunto sia il dibattito politico che l'azione amministrativa nella nostra città. Nonostante la pausa forzata dei mesi di lockdown, siamo stati l'unica forza politica che in quel periodo ha dato voce alla società gravinese, raccogliendo sensazioni, idee e proposte attraverso delle videorubriche, concretizzandole in un documento denominato "Gravina riparte" presentato durante un Consiglio Comunale nel mese di Giugno.

Inutile dire che la quasi totalità delle nostre e altrui proposte contenute in quella deliberazione consiliare è rimasta sulla carta a mo' di "libro delle favole". Il livello della discussione politica è risultato basso anche durante la campagna elettorale: nonostante si sia svolta nella stagione calda e nonostante Gravina vantasse un cospicuo numero di candidati in varie liste, sono mancate quasi del tutto le iniziative pubbliche con i cittadini. Noi, invece, abbiamo condotto una Campagna Elettorale senza il timore di scendere in piazza e parlare ai cittadini; una campagna elettorale leale e sobria, all'insegna dell'ascolto e del confronto, senza sperpero di denaro. Il comitato Italia Viva Gravina continuerà a rimanere aperto al contrario dei tanti "club" elettorali (di candidati gravinesi e non) oramai chiusi all'indomani delle elezioni.

Il nostro comitato cittadino continuerà a dialogare e confrontarsi con le varie realtà del territorio (partiti e movimenti politici, associazioni di categoria, mondo del volontariato, ecc.) che condividono i nostri valori fondamentali e il desiderio di migliorare questa città, oltre gli steccati ideologici stereotipati", conclude il comunicato.
  • Italia viva
Altri contenuti a tema
Le proposte di Italia viva per il rilancio Le proposte di Italia viva per il rilancio Il documento letto in consiglio comunale dal consigliere Ignazio Lovero
Politica in videoconferenza, l'esperimento di Gravina Viva Politica in videoconferenza, l'esperimento di Gravina Viva Incontri e colloqui sui 'social'
Nicola Lagreca tra i delegati nazionali di Italia Viva Nicola Lagreca tra i delegati nazionali di Italia Viva L’ex assessore comunale nominato nell’assemblea nazionale del partito renziano
A Gravina nasce Italia Viva A Gravina nasce Italia Viva I renziani si prendono la rivincita su Valente?
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.