grotte calata san michele
grotte calata san michele
Palazzo di città

Il sì della Giunta alla pulizia dello storico quartiere Fondovito

Approvata all'unanimità lo scorso 8 marzo la delibera

A metà settembre dello scorso anno, alcuni cittadini residenti nello storico quartiere Fondovito, avevano presentato richiesta al Comune di Gravina in Puglia per la pulizia della grotta di San Michele e dell'intera zona, che attualmente versano in uno stato di degrado e abbandono a causa dell'incuria del tempo.

Al fine di salvaguardare, valorizzare e rendere accessibile e fruibile ai cittadini e ai turisti l'intero sistema ipogeo esistente a Gravina, la Giunta comunale, nella seduta dell'8 marzo scorso, all'unanimità e con apposita delibera, ha approvato gli elaborati relativi al "progetto di pulizia e valorizzazione delle grotte" (relazione, piante e computo metrico) redatti dal geometra Michele Vicino, tecnico interno alla direzione tecnica ai Lavori Pubblici, per un importo dei lavori complessivo di €45.000,00 (IVA compresa).

Per restituire alla collettività e ai "cittadini temporanei" della nostra città, una zona fruibile e decorosa.
  • Rione Fondovito
Altri contenuti a tema
Al via la IV Edizione de "La Notte Verde" a Gravina Al via la IV Edizione de "La Notte Verde" a Gravina Appuntamento al Rione Fondovito. Start ore 21.00.
Lavori a rione Fondovito, a confronto tecnici, amministrazione e comitato di cittadini Lavori a rione Fondovito, a confronto tecnici, amministrazione e comitato di cittadini Protocollate le proposte sembrano possibili le modifiche al progetto
Rigenerazione urbana, tutto pronto per Gravina Reset Rigenerazione urbana, tutto pronto per Gravina Reset Firmati i contratti con le ditte appaltatrici si attende l'inizio dei lavori.
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.