Parco Alta Murgia 2
Parco Alta Murgia 2
GravinaLife

Il parco nazionale dell’Alta Murgia

Un tesoro tutto da scoprire. Arrivano i primi risultati del progetto avviato due anni fa

Istituito nel 2004, il parco nazionale dell'Alta Murgia è un grande spazio aperto naturale protetto situato tra le province di Bari e di Barletta-Andria-Trani. Ha un'estensione di circa 68.077 ettari ripartiti in tre diverse zone caratterizzate, rispettivamente, da un paesaggio steppico e rupicolo, un paesaggio prevalentemente agricolo ed un paesaggio di connessione ecologica e di promozione di attività economiche compatibili con le finalità del parco dove sono comprese le aree interessate da accordi di programma, ai sensi delle norme regionali in materia. Tredici sono i Comuni che si sono sviluppati attorno ai suoi rilievi calcarei e quasi deserti tra i quali vi è Gravina dove hanno sede gli uffici amministrativi dell'Ente Parco, la cui finalità principale è quella di conservare le risorse naturali e i paesaggi e, di tutelare e salvaguardare la fauna di uno degli altipiani più belli d'Europa.

Tra gli ultimi traguardi che l'Ente in collaborazione con la Lipu ha raggiunto vi è la salvaguardia del falco grillaio con il bando "Life natura" che ha ricevuto dalla Commissione Europea un milione e mezzo di euro a fronte dei due richiesti dal Comune di Gravina, per conto del quale il progetto è stato portato avanti durante l'amministrazione Divella dall'allora consigliere comunale Leo Vicino.

Il progetto prevede la bonifica e la messa in sicurezza del costone della gravina e la piantumazione di alberi e nuova vegetazione, e la realizzazione di 2 chilometri di percorsi naturalistici per l'avvistamento dei falchi grillai, oltre che di un centro di primo soccorso per gli esemplari feriti e la ristrutturazione di alcuni tetti delle abitazioni del centro storico, diventati habitat naturale del grillaio, su cui saranno installati i nidi artificiali per la riproduzione, al fine di proseguire nell'esperimento avviato proprio dalla Lipu lo scorso anno, quando furono installati i nidi anche sul campanile della Cattedrale di Gravina.
  • Ente Parco Nazionale dell'Alta Murgia
  • Percorso turistico
Altri contenuti a tema
1 Carabinieri denunciano “gitanti” nel Parco dell'Alta Murgia Carabinieri denunciano “gitanti” nel Parco dell'Alta Murgia Venti persone sorprese lontane da casa senza motivo
1 Abbandono di rifiuti, multe nel Parco dell'Alta Murgia Abbandono di rifiuti, multe nel Parco dell'Alta Murgia Carabinieri forestali controllano e sanzionano con le fototrappole
Il Parco dell'Alta Murgia ha le sue guide ufficiali Il Parco dell'Alta Murgia ha le sue guide ufficiali In tutto sono venti. Pubblicato l'albo al termine del percorso di formazione
Sacchetti di plastica vietati, controlli nei Comuni del Parco Sacchetti di plastica vietati, controlli nei Comuni del Parco Attività dei Carabinieri del Reparto forestale Alta Murgia
Cinghiali nel Parco dell'Alta Murgia, aumentano le catture Cinghiali nel Parco dell'Alta Murgia, aumentano le catture Sono ancora tanti ma popolazione inizia a ridursi
Arriva la "carta del turista", l'obiettivo è fare sistema Arriva la "carta del turista", l'obiettivo è fare sistema Uno strumento utile per migliorare l’offerta turistica promozione del territorio murgiano
Parco Alta Murgia: bilancio dei Carabinieri su attività a tutela dell’area protetta Parco Alta Murgia: bilancio dei Carabinieri su attività a tutela dell’area protetta Aumenta il numero dei controlli e diminuisce quello dei reati
Parco dell'Alta Murgia, eliminata infestazione dalla pianta ailanto Parco dell'Alta Murgia, eliminata infestazione dalla pianta ailanto Una specie asiatica molto invasiva
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.