festival verghiano
festival verghiano
Eventi e cultura

Il festival verghiano approda a Gravina

A ottobre Jedi il pastore nella zona archeologica

Gravina palcoscenico dell'ennesimo grande appuntamento.

Si terrà sabato 5 ottobre con inizio alle 20,30 la rappresentazione di Jeli il Pastore tratto da un'opera di Giovanni Verga.
Il festival Verghiano, itinerante tra Sicilia, Puglia e Basilicata e che include diverse città caratteristiche, tra le quali Irsina e Montalbano Jonico, con epicentro Matera 2019, fa tappa a Gravina, nella zona Archeologica.
La Novella che verrà messa in scena è quella di "Jeli il Pastore", opera scritta e diretta dal regista Lorenzo Muscoso ispirandosi liberamente al testo di Giovanni Verga. L'adattamento, prodotto dalla Dreamworld Pictures, Teatroppiù AMG e Comune di Gravina in Puglia, vedrà impegnata una zona molto ampia, che partirà dal Ponte Acquedotto e si estenderà lungo la fontana e lo spazio poco sopra.

Una scenografia naturale che include anche i vari edifici al fine di portare il pubblico a vivere la scena, tra il soffuso delle luci e il movimento dinamico degli attori. Una rappresentazione surreale che unisce il teatro al cinema e trasferisce nello spettatore il senso drammatico degli accadimenti che travolgeranno i vari protagonisti. Una narrazione che si sviluppa attraverso cause emotive che diverranno un unico linguaggio che si svelerà nel climax finale. Un'opera che risulta essere influenzata da dettami shakesperiani dal rimorso di Jeli (Vito Difonzo) nel rapporto con il padre , e poi il passaggio dall'alienazione alla follia che caratterizzeranno il suo status.
Un'opera che guiderà il pubblico nelle diverse scene grazie ad una voce narrante.

La Rappresentazione, che si annuncia intrisa di emozioni, sarà poi riproposta nei sassi di Matera, Capitale della Cultura Europea.



    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.