operatori ecologici
operatori ecologici
La città

Il 9 luglio sciopero degli operatori porta a porta a Gravina

I sindacati: "Lavoratori operano in situazioni di precarietà"

Prima giornata di sciopero per i lavoratori della Raccolio, l'azienda che gestisce il servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti.

Gli operatori ecologici del cantiere di Gravina in Puglia sciopereranno per protestare contro le condizioni dei lavoratori del servizio di raccolta porta a porta. La giornata di agitazione è stata indetta da Cgil Fp, Cisl Fit e Ugl per chiedere migliori condizioni per i dipendenti poichè non vi sarebbero "locali destinati ad effettuare le operazione di cambio d'abito e la cura dell'igiene personale come docce e spogliatoi".

"La società Raccolio risulta inadempiente alla legge 81 del 2008 sulle norme di sicurezza. Mancano spogliatoi, bagni e armadietti per il personale. Stanno consegnando un armadietto ogni due operatori cosa non sufficiente a garantire la corretta igiene. Inoltre i mezzi stazionano in locali chiusi e al loro avvio i gas di scarico vengono inalati dagli operatori" spiega Carlo Denora della Cgil di Gravina.


I sindacati invitano "l'Amministrazione comunale a prendere provvedimenti per la situazione di precarietà della quale operano i lavoratori in assenza di strutture adeguate alle normative in essere""
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.