Grano
Grano
Territorio

Grano duro, prezzo arrivato al picco

500 euro a tonnellata. Ma la Cia ricorda le basse rese per il clima

"Le quotazioni del grano duro nelle Borse di Bari e Foggia, nelle ultime settimane, hanno fatto registrare quotazioni che oscillano fra i 480 e i 500 euro a tonnellata, mentre il prezzo dello spagnolo è arrivato a toccare quota 540. Si tratta di quotazioni molto alte, soprattutto se confrontate con quelle registrate negli scorsi anni, ma l'aumento del prezzo riconosciuto ai produttori non riesce comunque a compensare le perdite dovute al decremento delle quantità raccolte". Lo sostiene la Cia (Confederazione italiana agricoltori) che interviene sull'argomento con i propri rappresentanti pugliesi e provinciali.

Le importazioni di grano duro sono diminuite rispetto allo scorso anno, soprattutto a causa di una forte diminuzione dei quantitativi raccolti in Canada. Gli agricoltori hanno ottenuto un prezzo più remunerativo ma la Cia frena gli entusiasmi.

"I facili entusiasmi di qualche settimana fa, dovuti all'aumento delle quotazioni riconosciute al grano duro italiano, nascondono tuttavia una realtà ben diversa e molto più complessa", sostiene ancora la Cia. "Rispetto al grano proveniente dall'estero, quello italiano sconta ancora una valutazione non equa e che non premia a sufficienza il lavoro di quei produttori, soprattutto in Puglia, che hanno resistito in tutti questi anni a fortissime manovre speculative e al ribasso, totalmente slegate da una qualità media che da noi è altissima".

Il grano duro spagnolo ha un peso specifico e un contenuto proteico (12%) inferiori ma una quotazione superiore rispetto a quella del grano duro pugliese. "È una delle tante anomalie di un mercato cerealicolo particolarmente in fibrillazione, con dati assoluti che solo all'apparenza sembrano favorevoli, ma non contestualizzano le enormi difficoltà dei produttori che vedono diminuire la loro redditività soprattutto per due motivi: la diminuzione della resa per ettaro che, in diverse zone della Puglia, arriva a toccare il -40%, e l'aumento medio dei costi di produzione stimato almeno in un +30%".
  • Agricoltura
  • Grano
Altri contenuti a tema
"Contrastare caro-pasta con aumento produzione di grano duro italiano" "Contrastare caro-pasta con aumento produzione di grano duro italiano" Coldiretti interviene sugli incrementi dei prezzi
Danni per i cinghiali, situazione ormai insostenibile Danni per i cinghiali, situazione ormai insostenibile Gli animali sono tanti. Ennesimo grido di allarme di agricoltori e allevatori
Agricoltura, lavoro vietato quando rischio del caldo è alto Agricoltura, lavoro vietato quando rischio del caldo è alto Ordinanza del presidente Emiliano per fascia oraria con più esposizione
Gelate di aprile, verifiche per lo stato di calamità Gelate di aprile, verifiche per lo stato di calamità Sopralluogo dei tecnici della Regione per valutare la richiesta degli agricoltori
La filiera del grano duro in sofferenza La filiera del grano duro in sofferenza Le stime e i dati della Cia Puglia alla vigilia del "Durum Day"
Puglia seconda in Italia per imprese agricole al femminile Puglia seconda in Italia per imprese agricole al femminile I dati della Cia: Bari e Bat insieme sono la seconda area del Paese
Gelate del 2020, entro il 5 febbraio le domande per gli indennizzi Gelate del 2020, entro il 5 febbraio le domande per gli indennizzi Pubblicato l’avviso del Comune
2 Agricoltura per hobby, è possibile uscire dal Comune di residenza Agricoltura per hobby, è possibile uscire dal Comune di residenza Coldiretti: "Lo prevede il chiarimento del Governo"
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.