Protesta Imu Agricola
Protesta Imu Agricola
Territorio

Gli agricoltori alzano la testa

Oltre cento trattori per dire no all'Imu

Un serpentone di oltre 150 trattori ha pacificamente invaso le strade di Gravina per giungere in Comune e manifestare contro l'Imu agricola imposta dal Governo.
Centinaia di coltivatori, nei loro mezzi agricoli, sono partiti da Borgo Venusio a Matera e hanno prima sfilato per le vie di Altamura per poi arrivare a Gravina. I suoni dei clacson hanno guidato la protesta e tutto il disappunto riguardo l'imposta agricola voluta da Palazzo Chigi. La manifestazione è stata promossa dal Movimento Riscatto a cui attualmente fanno parte imprenditori e braccianti di oltre 9 regioni d'Italia.
A bordo dei loro trattori, gli agricoltori di 20 comuni di Puglia e Basilicata hanno voluto innanzitutto contestare l'Imu, ma soprattutto rivendicare i propri diritti. A sostenerli sono stati presenti anche sindaci e amministratori locali dei comuni limitrofi, oltre al portavoce del Movimento Riscatto, Gianni Fabbris.
Per gli agricoltori, l'Imu agricola è solo una delle battaglie che devono affrontare con il governo. L'abolizione della tassa per il 2016 è già un passo in avanti, ma in particolare i membri del Movimento si stanno muovendo anche per trovare risposte riguardo il tema del riscatto delle comunità rurali.
La tappa di ieri è stato solo l'inizio del progetto del Movimento. Infatti dal 25 settembre prossimo, con partenza da Matera, è in programma un giro di mobilitazione in tutte le regioni d'Italia per raccogliere più consensi possibili, per poi arrivare alla grande manifestazione del 31 ottobre a Roma.
Durante l'assemblea pubblica, le amministrazioni comunali di Gravina, Altamura e Matera hanno confermato di essere con gli agricoltori e sono per il sostegno alla coltivazione e commercializzazione dei prodotti della nostra terra.
Il sindaco di Gravina, Alesio Valente, ha ribadito di voler creare una fitta rete tra i vari comuni limitrofi e, proprio in occasione dell'evento, è stato eletto all'unanimità Sindaco-Presidente della Rete dei Municipi Rurali (costituita fra sindaci, associazioni, agricoltori e cittadini).
Il coordinatore di Riscatto, Gianni Fabbris, si è detto soddisfatto del lavoro che si sta facendo perché finalmente anche l'agricoltore è sceso per le strade a chiedere rispetto e dignità. Fabbris e gli agricoltori aspettano l'ufficialità riguardo l'abolizione dell'Imu per il 2016 e sperano che l'imposta non venga poi mutata in un'altra sempre a danno dei coltivatori. Il coordinatore di Riscatto, per rafforzare i legame con i coltivatori, ha più volte ribadito il motto del Movimento: "Su la testa!".
16 fotoProtesta Imu Agricola
protestaimuagricola05protestaimuagricola01protestaimuagricola04protestaimuagricola03protestaimuagricola02protestaimuagricola06protestaimuagricola07protestaimuagricola08protestaimuagricola09protestaimuagricola10protestaimuagricola11protestaimuagricola12protestaimuagricola13protestaimuagricola14protestaimuagricola15protestaimuagricola16
  • Protesta
  • Imu agricola
Altri contenuti a tema
Caro-carburanti, lungo corteo di tir e trattori per protesta Caro-carburanti, lungo corteo di tir e trattori per protesta Da Matera e Toritto per rivendicare l'attenzione del Governo
1 Nuova Imu, a Gravina nessuna proroga Nuova Imu, a Gravina nessuna proroga Pagamento della prima rata entro la scadenza di domani
1 Agricoltura, a Bari massiccia partecipazione dei gilet arancioni Agricoltura, a Bari massiccia partecipazione dei gilet arancioni Sostegno dell'Anci Puglia
Imu agricola, deciderà la Corte Costituzionale Imu agricola, deciderà la Corte Costituzionale Il Tar del Lazio rinvia alla Consulta. Riscatto: “Partita non ancora chiusa”.
Parte la marcia del riscatto rurale Parte la marcia del riscatto rurale Inizia il tour di 36 giorni in tutta Italia del movimento Riscatto
Autunno di mobilitazione per il Movimento Riscatto Autunno di mobilitazione per il Movimento Riscatto Prima tappa il 18 a Gravina poi la marcia del 25 settembre in tutta Italia
Protesta medici 118, Montanaro promette risposte entro agosto Protesta medici 118, Montanaro promette risposte entro agosto Dai cittadini parte la petizione per salvaguardare il diritto alla salute
Precarie condizioni di sicurezza e ritardi nei pagamenti, i dipendenti Tradeco minacciano lo stop alle attività Precarie condizioni di sicurezza e ritardi nei pagamenti, i dipendenti Tradeco minacciano lo stop alle attività Incontro a palazzo di città con il sindacato
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.