dieta mediterranea
dieta mediterranea
Territorio

Educazione alimentare, “Cuore di Puglia” vince bando regionale

Anche a Gravina previste iniziative a sostegno della sana alimentazione e della filiera agroalimentare

Un programma di educazione alimentare che passi attraverso la valorizzazione dei prodotti agroalimentari del territorio. Con questo spirito il Comune di Gravina, attraverso l'associazione di Comuni "Cuore di Puglia", ha partecipato ad un bando regionale nato per sostenere i progetti che intendono promuovere una sana e corretta alimentazione a partire dalle produzioni alimentari che caratterizzano il territorio.

Un bando vinto dall'associazione "Cuore di Puglia" che si è aggiudicata l'avviso pubblico per un finanziamento di oltre 46mila euro. Il progetto, presentato dal sodalizio comprende le città di Corato, dove si svolgerà l'evento clou dell'iniziativa, insieme ad Acquaviva delle Fonti (comune capofila dell'associazione), Cassano Murge, Casamassima, Cellamare, Gravina, Putignano, Rutigliano e Turi, prevede la realizzazione di un percorso di educazione alimentare che si avvarrà della collaborazione della Rete delle masserie didattiche (nei comune di Gravina sono tre) e con il supporto scientifico del Centro interdipartimentale "Cibo in Salute" dell'Università di Bari e dell'Istituto Nanotech del CNR. La proposta progettuale prevede il coinvolgimento delle scuole primarie e dell'infanzia dei vari Comuni del "Cuore della Puglia", con gli studenti degli istituti superiori che, invece, avranno il ruolo di animatori o tutor.

L'obiettivo- spiegano dalla "Cuore di Puglia" è quello di diffondere una cultura della salute mediante l'educazione alimentare delle nuove generazioni. "Attraverso uscite in masserie o nei centri storici e incontri frontali con gli esperti, i bambini diventeranno padroni delle qualità salutistiche dei prodotti della nostra dieta mediterranea" -continuano dall'associazione di Comuni, che sottolinea come "oltre a sviluppare una consapevolezza alimentare che servirà per la loro crescita", i bambini saranno chiamati a sensibilizzare i propri genitori, "insegnando loro come si può vivere a lungo imparando a mangiare nel modo migliore i prodotti della nostra terra".

A breve dunque verrà reso noto il calendario di iniziative che interesseranno il Comune di Gravina e che coinvolgeranno anche una masseria didattica del territorio e le scuole della città.
  • Comune di Gravina in Puglia
  • Agroalimentare
  • Associazione il Cuore di Puglia
  • Alimentazione
Altri contenuti a tema
Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, secondo incontro Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, secondo incontro L'Amministrazione Comunale si confronta con la comunità per una definizione condivisa di sviluppo della città
1 Candidatura Capitale Cultura 2027, cercasi esperto Candidatura Capitale Cultura 2027, cercasi esperto Un soggetto autorevole che si occupi della preliminare progettazione del processo di candidatura
Codice comportamento dipendenti comunali, avviso del Comune Codice comportamento dipendenti comunali, avviso del Comune Coinvolgimento della comunità con proposte e osservazioni entro il 22 febbraio
Primo appuntamento con la legge regionale 36/2023 Primo appuntamento con la legge regionale 36/2023 A Palazzo di Città un Tavolo tecnico su pianificazione urbana e ristrutturazione edilizia
4 Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, se ne discute al Comune Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, se ne discute al Comune Condivisione e partecipazione per costruire la Gravina di domani alla luce della nuova legge regionale 36 del 2023
Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Per realizzare interventi su infrastrutture adibite ai servizi sociali e socio-assistenziali
Il Comune aderisce all’avviso per assunzione personale Il Comune aderisce all’avviso per assunzione personale Si chiedono tre unità a tempo indeterminato da utilizzare per i progetti europei per la coesione
18mila mq al CIM per una Zona Franca Doganale 18mila mq al CIM per una Zona Franca Doganale Il Comune ha assegnato l’area in zona Pip per consentire al Consorzio la partecipazione al bando della Zes
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.