capannone
capannone
Territorio

Zona Pip, soddisfatte le imprese

Per il provvedimento sulla cessione delle aree

"Un grande risultato che attendevamo da lungo tempo". Questo il commento di Michele Capone e Vito Petrone, responsabili rispettivamente dell'Associazione territoriale delle imprese e del Consorzio delle Imprese Murgiane che raggruppano numerosi imprenditori gravinesi, alla notizia dell'accoglimento da parte del sindaco Valente della proposta che prevede la cessione delle superfici di proprietà comunale in concessione nella zona Pip.

Una causa perorata da lungo tempo e una proposta che è arrivata in consiglio comunale, anche grazie al loro contributo e a quello di tutti gli imprenditori che in tutti questi anni hanno, a più riprese, fatto istanza ai vari governi cittadini che si sono succeduti, affinché si addivenisse a questo risultato.

Certo è ancora presto per cantare vittoria. L'iter, che prevede in maniera vincolante e preliminare il nulla osta della Corte dei Conti, poi dovrà passare per una ratifica all'interno del consiglio comunale e nelle stanze degli uffici municipali per redigere una bozza di accordo tra le parti che eviti i "pastrocchi" e tenga fuori qualche furbetto pronto ad approfittare della situazione. Ma già aver posato questa prima pietra e aver recepito la volontà dell'amministrazione a venire incontro alle richieste degli imprenditori, rappresenta per Petrone e Capone un passo importante e decisivo.

"Diverse sono le imprese -sottolinea per l'Asso. T.Im., Michele Capone- che in questi anni si sono visti ridimensionare il loro merito creditizio perché l'immobile costruito con importanti investimenti propri, non era considerato nella totale disponibilità dell'impresa". Adesso l'associazione si dice pronta con il suo ufficio tecnico ad avviare "le pratiche di voltura per gli imprenditori non appena dal Comune ci forniranno le modalità di conversione/sanatoria".

Anche il Consorzio delle Imprese Murgiane capitanato da Vito Petrone, saluta favorevolmente la decisione presa in consiglio comunale, soprattutto in questo difficile momento che stanno attraversando molte imprese, dando la sua massima disponibilità a partecipare a qualsiasi iniziativa coinvolga le attività produttive, "affinché la società civile non si allontani da chi lavora per un futuro migliore per i nostri figli"- afferma Petrone.
  • Asso.T.Im.
  • Zona Pip Gravina
  • Parchi zona PIP
Altri contenuti a tema
Dalla Giunta atto di indirizzo per ottenere allargamento Zes Dalla Giunta atto di indirizzo per ottenere allargamento Zes Ampliamento per aree della zona industriale/artigianale di Via Spinazzola e zona PIP
Famiglie e bambini si riprendono i parchi Famiglie e bambini si riprendono i parchi Il Comune ha affidato il servizio all’ass. Amici della Polizia Locale
Parchi chiusi, prima mossa del Comune Parchi chiusi, prima mossa del Comune Approvato lo schema di invito e di domanda per le associazioni interessate al servizio
Possibili forti venti di burrasca, oggi parchi chiusi Possibili forti venti di burrasca, oggi parchi chiusi Allerta meteo gialla
Crisi al Comune, l’Asso.T.Im. affonda il colpo Crisi al Comune, l’Asso.T.Im. affonda il colpo “Si è conclusa un'esperienza amministrativa devastante per il mondo imprenditoriale locale”
Nidi per uccelli nei parchi della città Nidi per uccelli nei parchi della città La Lipu installa casette per cince al Parco Robinson e in zona Pip
1 AssoT.Im: c’erano anche altre proposte per museo della Cola cola AssoT.Im: c’erano anche altre proposte per museo della Cola cola Non convince la decisione dell’amministrazione di assegnazione del museo
Parchi pubblici: riaprono il Robinson e le aree verdi in zona Pip Parchi pubblici: riaprono il Robinson e le aree verdi in zona Pip Con l’obbligo di indossare la mascherina ed il divieto di assembramento
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.