Regione Puglia
Regione Puglia
Territorio

Approvato il piano regionale delle politiche sociali

Via libera anche a una legge a favore del lavoro per ciechi e ipovedenti

È stato approvato in Giunta regionale il V Piano Regionale delle Politiche Sociali 2022-2024. "Ripartire, valorizzare, includere: sono queste le parole chiave del nuovo Piano delle Politiche Sociali, che presto presenteremo ai cittadini. Ringrazio gli uffici - spiega l'assessora al Welfare, Rosa Barone - per il grande lavoro fatto per la redazione del Piano, costruito ascoltando tutti gli attori interessati attraverso 14 tavoli di discussione. Siamo partiti dall'analisi della situazione attuale per capire dove fosse necessario intervenire: abbiamo tenuto conto degli effetti della pandemia e grande attenzione è stata data sia al contrasto alla povertà che all'integrazione sociosanitaria. Abbiamo coinvolto anche gli altri Assessorati perché nell'ambito delle rispettive competenze siamo chiamati a lavorare tutti insieme per realizzare le politiche sociali. Il nostro obiettivo è dare risposte concrete alle esigenze dei cittadini".

Il piano individua sette aree strategiche, strutturate in 34 obiettivi che si attueranno in altrettanti interventi per obiettivo. Gli assi sono: sistema del welfare d'accesso; politiche familiari e tutela dei minori; invecchiamento attivo; politiche per l'integrazione delle persone con disabilità e la presa della non autosufficienza; promozione dell'inclusione sociale ed il contrasto alle povertà; prevenzione e contrasto di tutte le forme di maltrattamento e violenza su donne e minori e le pari opportunità e la conciliazione vita - lavoro.

Restando all'ambito sociale, il Consiglio regionale della Puglia ha approvato all'unanimità la proposta di legge (con primo firmatario il consigliere Vincenzo Di Gregorio) che contiene "Interventi per la Tutela, l'assistenza e l'inclusione sociale e lavorativa dei ciechi e degli ipovedenti maggiorenni con disabilità aggiuntive". Per l'anno in corso è prevista una dotazione finanziaria di 100mila euro.
  • Inclusione sociale
  • Disabilità
Altri contenuti a tema
Protocollo d’intesa tra Comune e Garante diritti persone con disabilità Protocollo d’intesa tra Comune e Garante diritti persone con disabilità L’assessore Varrese e il garante per la Puglia Giampietro siglano l’accordo
Fondo inclusione disabilità, 40.000 euro per il “Parco Robinson” Fondo inclusione disabilità, 40.000 euro per il “Parco Robinson” Prevista la realizzazione di arredi e giostrine inclusive, adeguamento degli spazi e abbattimento delle barriere architettoniche
PROVI Amoci “tutti insieme per l’inclusione” PROVI Amoci “tutti insieme per l’inclusione” Un’iniziativa focalizzata sul Progetto di Vita Indipendente rivolto alle persone con difficoltà motorie. Illustrate caratteristiche e finalità.
Nuovi avvisi per “Vita indipendente” e “Provi Dopo di noi” Nuovi avvisi per “Vita indipendente” e “Provi Dopo di noi” Tante le novità presenti nel bando
Ambito territoriale, un bando per enti del terzo settore Ambito territoriale, un bando per enti del terzo settore Finanziati percorsi di assistenza alla socializzazione in favore di minori affetti da disturbi dello spettro autistico
Presentato il progetto “Avviciniamoci” Presentato il progetto “Avviciniamoci” Un incontro con il Direttore Generale dell’Asl Antonio Sanguedolce, voluto dalla Consulta della Disabilità
Fondo Inclusione, Verna: il Comune presenti progetto Fondo Inclusione, Verna: il Comune presenti progetto L’invito del consigliere a partecipare al bando Regionale
Volo immersivo senza barriere Volo immersivo senza barriere Un viaggio virtuale nel canyon della gravina per persone con disabilità
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.