Mercato
Mercato
Cronaca

Ambulanti vittime dell'ennesima rapina sulla Altamura - Corato

Montaruli: serve intervento delle forze dell'ordine o siamo pronti a usare le armi

Ennesima rapina ai danni di tre venditori ambulanti di Andria. Luogo e modalità sempre le stesse.
I tre viaggiavano sulla provinciale Corato - Altamura in direzione Matera mentre sono stati avvicinati da un gruppo di rapinatori che sotto la minaccia delle armi li ha costretti a consegnare il mezzo su cui viaggiavano e la merce custodita.

L'episodio ricorda la brutta avventura accadurta lo scorso inverno ad un altro venditore di rientro dal mercato di Gravina.

La vicenda ha scatenato la preoccupazione, oltre che l'indignazione, delle associazioni di categoria che da sempre tutelano gli interessi degli ambulanti, tra cui CasAmbulanti e Unimpresa.

Per le due Associazioni è intervenuto il sindacalista Savino Montaruli il quale ha dichiarato: "Quest'altro episodio criminoso alimenta il senso di insicurezza, di terrore e di isolamento istituzionale vissuto dai commercianti ambulanti che continuano a viaggiare sulle strade del terrore pugliesi. Un episodio di una gravità inaudita; un'aggressione con furto, rapina e sequestro di persona che avrebbe dovuto riempire le cronache ma che quasi non fa notizia. Un silenzio che alimenta quel senso di abbandono vissuto da chi per lavorare è costretto a sottoporsi a qualunque forma di sopruso e di violenza. Se le istituzioni credono che gli ambulanti debbano difendersi da soli devono solo dirlo, perché già lo hanno dimostrato. Non vogliamo rassegnarci all'idea che gli ambulanti debbano arrivare a premunirsi di porto d'armi per potersi difendere da soli ma se si continua di questo passo, con questa indifferenza e con questa recrudescenza di episodi che lasciano un segno indelebile in chi subisce violenza inaudita e gratuita, allora il passo sarà breve e le responsabilità saranno di chi ha sminuito, ha minimizzato, ha banalizzato quella che, invece, è una vera e propria emergenza criminale. E' intollerabile che i Corpi di Polizia operino al trenta per cento rispetto alle necessità di organico così come è inaccettabile che di fronte a quanto sta accadendo si continui a tacere e a tollerare fino al punto che a prevalere ormai siano i silenzi. Con i silenzi non si fa altro che dare ancor più spazio alla delinquenza e alla violenza. Se qualcuno vuole questo non ci troverà mai complici. Noi non siamo per nulla rassegnati e pretendiamo quelle risposte mai giunte" – ha concluso Montaruli.
  • Rapina
  • venditori ambulanti
Altri contenuti a tema
20 Rapina in una farmacia Rapina in una farmacia E' caccia a due uomini armati
Atteso per domani l'esito sul destino di 20.000 ambulanti pugliesi Atteso per domani l'esito sul destino di 20.000 ambulanti pugliesi Il Governo scioglierà le riserve sulla Direttiva Bolkestein
Rapina in un supermercato, uomo incappucciato punta pistola contro cassiere e clienti Rapina in un supermercato, uomo incappucciato punta pistola contro cassiere e clienti Rubato l’intero incasso
Assalto al bancomat di via Carso Assalto al bancomat di via Carso Fumo negli uffici. Intervengono i vigili del fuoco e i carabinieri
Puglia prima in Italia per rapine Puglia prima in Italia per rapine Aumenta il senso di insicurezza dei cittadini
Presi i rapinatori della Banca Popolare di Puglia e Basilicata Presi i rapinatori della Banca Popolare di Puglia e Basilicata Autori di diversi colpi nelle filiali di Gravina, Rionero e Giulianova e Mola
Travestiti da poliziotti rapinavano le prostitute nel nord Italia Travestiti da poliziotti rapinavano le prostitute nel nord Italia In carcere due giovani pregiudicati di Gravina
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.