Vaccino Antinfluenzale
Vaccino Antinfluenzale
Salute

Allarme influenza in tutta la Puglia, più tempo per la vaccinazione

Al Perinei: “Situazione sotto controllo”.

Stringato il bollettino medico: per la Puglia è allarme influenza. E il campanello suona anche per Gravina.

Preoccupante la diagnosi, oltretutto se si iniziano a contare i primi decessi. In lista nera, un bambino morto a Lecce in seguito all'aggravarsi di una grave patologia polmonare dalla quale era affetto. Mentre sei persone sarebbero ricoverate nei reparti di Rianimazione in condizioni gravi, anche loro con pregressi problemi di salute. 60 mila i pugliesi a letto e ospedali in tilt, tanto che l'Asl di Bari, dopo la decisione del Policlinico, ha sospeso per alcuni giorni i ricoveri ordinari ad eccezione dei pazienti oncologici, per fare spazio alle emergenze.

Per quanto riguarda il nosocomio murgiano, pur attenutosi alle direttive generali, la situazione sarebbe sotto controllo: "I reparti sono pieni ma non c'è nessuna emergenza da carenza posti", fanno sapere dalla direzione del presidio ospedaliero del "Fabio Perinei", guidato da Alessandro Sansonetti. L'ospedale continua a funzionare regolarmente, sebbene sarebbero state prese delle misure preventive per affrontare una eventuale epidemia: "Abbiamo messo in atto un ampliamento straordinario dei posti letto, per evitare un sovrannumero di barelle. La disponibilità per l'area medica è di 38 posti letto, oltre a quelli di Osservazione breve presso il Pronto soccorso. Per quanto riguarda invece l'area chirurgica si sta evitando di bloccarne il regolare funzionamento, cosa che faremo se si dovessero ovviamente presentare le necessità". Nessun decesso e nessun paziente in condizioni particolarmente critiche a causa dell'influenza, ma chiariscono: "E' molto difficile stabilire se i pazienti che presentano delle condizioni di salute critiche, si siano aggravati a causa dell'influenza, bisognerebbe valutare ogni singolo caso con le cartelle cliniche alla mano".

Ben lungi dall'essere un semplice malessere stagionale, a peggiorare le cose sarebbe stata la campagna anti vaccino partita a novembre. "Sono parecchie le vittime", spiega Stefano Silvestri, medico generico gravinese. "Molte le assenze dal lavoro e molti pazienti, soprattutto anziani, ad essere stati colpiti". Silvestri si unisce al coro delle istituzioni medico-scientifiche pugliesi, che rintraccerebbero la causa dell'epidemia, nella psicosi da vaccino dilagata nei mesi scorsi: "Sono circolate delle notizie che poi si sono rivelate assolutamente false. Gli organi di informazione avrebbero dovuto diffondere dei dati reali che avrebbero dovuto essere innanzitutto controprovati dalle competenze sanitarie. Ad oggi non riusciamo a compensare adeguatamente la disinformazione, non riusciamo a convincere i pazienti a vaccinarsi, soprattutto i più anziani, che prendono testualmente quanto detto ad esempio in televisione".

Di qui la necessità di prolungare il periodo utile a vaccinarsi in previsione del picco di febbraio. "Il Ministero della Sanità", continua Silvestri, "ha prolungato i tempi, in seguito alle morti causate da complicazioni, soprattutto per gli anziani".

Secondo le statistiche, ogni anno muoiono 8 mila persone in seguito a complicanze dovute alla mancata vaccinazione e soprattutto per le fasce più deboli, diventa fondamentale la prevenzione. Nessun allarmismo, ma se c'è di mezzo la salute la prudenza non è mai troppa. Perciò per ogni dubbio è sempre bene rivolgersi al proprio medico.
  • Ospedale della Murgia
  • ASL Bari
  • Influenza
Altri contenuti a tema
Al Perinei visite e consulenze dedicate alla prevenzione femminile Al Perinei visite e consulenze dedicate alla prevenzione femminile Il prossimo 19 giugno l'Open Day della Fondazione Onda che coinvolge il nosocomio della Murgia
Piano assunzionale 2024-2025 dell’ASL Bari Piano assunzionale 2024-2025 dell’ASL Bari Gli organici conteranno 537 nuove unità
Percorsi di assistenza mirati e tempi di attesa dimezzati in pronto soccorso per i codici bianchi e verdi Percorsi di assistenza mirati e tempi di attesa dimezzati in pronto soccorso per i codici bianchi e verdi Dal 16 maggio si completa l’attivazione in tutti i presidi ospedalieri della ASL di Bari del modello di assistenza fast track
NPIA Alta Murgia, dialogo aperto tra ASL e Comitato Genitori Speciali NPIA Alta Murgia, dialogo aperto tra ASL e Comitato Genitori Speciali A Gravina in fase avanzata il progetto del nuovo centro
ASL Bari, Costi abbattuti di energia elettrica e gas ASL Bari, Costi abbattuti di energia elettrica e gas L’azienda risparmia oltre 10 milioni di euro. I dati 2023 confermano l’ efficienza della azienda nei consumi delle utenze in tutte le strutture sanitarie
Ospedale della Murgia, 10 anni insieme Ospedale della Murgia, 10 anni insieme Un evento per celebrare il decennale di attività del nosocomio
2014-2024: il decennale dell’Ospedale della Murgia 2014-2024: il decennale dell’Ospedale della Murgia Il presidente Emiliano all’evento in programma giovedì 11 aprile, alle ore 10, nel presidio ospedaliero di Altamura
Partecipazione dei cittadini in Sanità: via libera ad attività di supporto Partecipazione dei cittadini in Sanità: via libera ad attività di supporto Porte aperte a volontari, associazioni e realtà impegnate nel Terzo Settore. Si parte dalle farmacie territoriali
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.