Soldi
Soldi
Territorio

Cofidi.it: agire con le sinergie contro la stretta creditizia alle imprese

Si è tenuto un convegno alla Camera di Commercio. Pellegrino: "Già tante quelle aiutate ad uscire dalla crisi"

La collaborazione tra Regione Puglia, COFIDI,CNA, Fondo Centrale di Garanzia e gli Istituti di Credito è la soluzione alla stretta creditizia che si sta imponendo sui mercati finanziari provocando sofferenza economica a numerose piccole e medie imprese. E' quanto è emerso nel corso dibattito "DIAMO CREDITO ALLE IMPRESE - La riforma del Fondo Centrale di Garanzia, le Misure Regionali e la nuova Tranched Cover" che si è svolto presso la Camera di Commercio di Bari , organizzato da COFIDI.IT, società cooperativa di garanzia del sistema CNA pugliese e intermediario finanziario vigilato dalla Banca d'Italia.

"La proficua collaborazione tra COFIDI.IT, CNA, Regione e banche convenzionate ci ha già consentito di aiutare tante imprese locali ad uscire dalla crisi - sottolinea Teresa Pellegrino Direttore Generale COFIDI.IT - negli ultimi anni Misure regionali come la 616, la 38a ed il fondo Tranched cover hanno permesso a tantissime PMI di accedere al credito bancario con la nostra garanzia. Altro punto di forza per COFIDI, a favore delle imprese socie, è l'essere confidi 'autorizzato', secondo la recente riforma del Fondo Centrale di Garanzia, che facilita la possibilità di accesso al credito, a costi minori, con il beneficio degli istituti di credito che possono godere di una ponderazione del 100% sui finanziamenti garantiti da Confidi.".

"La sinergia fra strumenti regionali di sostegno al credito delle PMI, operatività dei confidi e coraggio degli imprenditori pugliesi - sostiene Gianna Elisa BERLINGERIO Dirigente della Sezione Competitività e Ricerca dei Sistemi Produttivi- Regione Puglia - ha portato risultati che consentono alla nostra economia di affrontare meglio di altre le sfide del contesto locale ed internazionale. Oggi siamo chiamati però ad una continua evoluzione del metodo per essere al passo con le esigenze delle imprese. Ed in questo la collaborazione conta ancora di più". "La positiva concertazione della CNA con l'ente regionale, negli anni, ha fatto si che i fondi erogati dalla Regione Puglia siano stati orientati al sostegno al credito delle imprese pugliesi - diceGiuseppe RICCARDI Segretario CNA Puglia - per garantire i finanziamenti destinati alla crescita e all'innovazione delle PMI. Per crescere occorre fare sistema, e noi lo facciamo da sempre. Portiamo avanti un processo di condivisione che è parte della nostra mission, indispensabile per lo sviluppo di tutte le imprese e del territorio".

"Dal 15 marzo 2019 è entrata in vigore la Riforma del Fondo di garanzia per le PMI che ha creato alcune importanti opportunità per i confidi. Una su tutte - spiega Luca LA RAGIONE Direzione Strumenti di Garanzia - Mediocredito Centrale - la possibilità di ottenere la "ponderazione zero" sul 100% del finanziamento garantito dai confidi "autorizzati", come Cofidi.it, che consente, in alcuni casi, a banche e altri soggetti finanziatori di ottenere un beneficio in termini di capital relief maggiore di quello che avrebbero attraverso l'accesso diretto al Fondo. In questo nuovo scenario, la creazione di sinergie tra tutti gli attori della filiera della garanzia potrà portare importanti benefici a tutto il tessuto imprenditoriale regionale, assicurando un maggiore accesso al credito e sostegno allo sviluppo dei progetti." Il Presidente COFIDI.IT Luca Celi, ricorda che "COFIDI.IT è il primo confidi del Mezzogiorno ed in Puglia. Abbiamo speso bene in questi anni i fondi assegnati dalla Regione Puglia per sostenere l'accesso credito delle nostre imprese, raggiungendo tutti gli obiettivi fissati dall'ente regionale e continueremo a farlo. I finanziamenti erogati con la nostra garanzia hanno consentito e consentiranno di superare la difficile congiuntura economica e di pensare al futuro con rinnovata fiducia".

"Il Fondo Finanziamento del rischio sarà attuato attraverso un duplice intervento. Da un lato - afferma Andrea Antonio Vernaleone Vice Direttore Generale Puglia Sviluppo - l'operazione garantisce il rischio di perdite su classi segmentate junior di un portafoglio creditizio (tranched cover). In particolare, l'intervento agevolativo della Regione Puglia è configurato come un'operazione di copertura a fronte delle "prime perdite" di un portafoglio segmentato (tranched) di crediti. Dall'altro, è previsto il conferimento di una dotazione finanziaria (cd. risk sharing loan) in favore delle Banche originator, attraverso la quale il Fondo partecipa al rischio di credito dell'importo nozionale di ciascun finanziamento erogato. Possono partecipare all'operazione tranched cover i Confidi iscritti all'albo degli intermediari finanziari di cui all'art. 106 del T.U.B., per garantire tranche mezzanine del portafoglio".

Mario PAGANI Responsabile Dipartimento Politiche Industriali CNA, ha ricordato che "dal 2011 ad oggi il volume complessivo di credito bancario al sistema produttivo continua a diminuire: 250 miliardi, praticamente 1/4, per l'insieme delle imprese, addirittura 1/3 per quelle fino a 20 dipendenti. Di questo passo rischia di sparire l'ossatura del sistema imprenditoriale italiano, per questo riteniamo che sia una priorità per il Paese trovare soluzioni che consentano la ripresa di flusso di credito alle piccole imprese. In tal senso, chiediamo - ha aggiunto Pagani - alle Istituzioni di continuare a supportare strumenti come i Confidi che facilitano l'accesso al credito per le micro e per le piccole imprese.
  • Cofidi.it
Altri contenuti a tema
"Diamo Credito alle imprese" "Diamo Credito alle imprese" La riforma del Fondo Centrale di Garanzia, le Misure Regionali e la nuova Tranched Cover
Cofidi.it: Assemblea dei soci approva il bilancio Cofidi.it: Assemblea dei soci approva il bilancio Oltre 300 milioni di euro di garanzie alle imprese, in aumento rispetto al 2017
Banca d’Italia iscrive COFIDI.IT nell’Albo degli Intermediari finanziari Banca d’Italia iscrive COFIDI.IT nell’Albo degli Intermediari finanziari Potranno essere finanziati progetti pubblici
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.