Mimosa
Mimosa
Eventi e cultura

8 marzo, un augurio a tutte le Donne

Tutte le iniziative culturali a Gravina e dintorni per la "Festa della Donna"

Dal 1922, l'Italia dedica alla donna la giornata dell'8 marzo, per ricordare non solo le loro conquiste sociali, politiche ed economiche, ma anche e soprattutto, per dire basta alle discriminazioni e alle violenze cui sono state oggetto e di cui ancora oggi sono vittime molte donne nel mondo.

Nella Giornata Internazionale della Donna, diverse sono le iniziative culturali promosse dal territorio ai fini sia della valorizzazione della figura femminile, sia della sensibilizzazione dell'opinione pubblica a temi delicati come quello della violenza maschile sulle donne.

A Gravina, e nello specifico al Teatro Vida, questa sera alle ore 20.30, si terrà lo spettacolo tutto in rosa che riunisce i personaggi femminili della grande Letteratura, intitolato "METIS IN ANNOΔ" e organizzato dalla Fidapa - B.P.W. Italy - Sezione di Gravina in Puglia. Regia di Mariapia Leone con: Anna Altieri (Antigone), Maria Teresa Capuzzi (Elettra), Enza Mussella (Alcesti), Mariella Genuario (Desdemona), Gianna Dipasquale (Beatrice), Mimma Catena (Fedra), Maria Teresa Carulli (Nutrice), Lucia Pallucca (Medea), Teresa Piizzi (Lady Macbeth), Maddalena Dolce (Madame Bovary), Enza Sicolo (Mirandolina), Maria Grazia Lolaico (Orsola), Maria Antonacci (Ero) Alina Logrò (Nora). Costumi: Maria Scaraia; scenografia: Lia Barbara; luci: Mariangela Aquila; trucco e acconciatura: Istituto "Rita levi Montalcini".

La Fidapa - B.P.W. - Sezione di Altamura invece celebrerà la giornata della donna con una serata dedicata ai talenti delle donne: "Io, Donna - Talenti ed Emozioni al femminile" avrà luogo presso la Sala "Tommaso Fiore" del "GAL - Terre di Murgia", alle ore 18.30. Saranno presenti: la vice presidente Distrettuale Rosa Vulpio, M° Maristella Francione al Pianoforte del Conservatorio Matera, M° Angelo Bianchi al Sax - Clarinetto; reading con Francesca Lovicario - attrice. Mostra delle artiste: Anna Dezio - ceramista, Stefania Digioia - pittrice, Maria Giovanna Ferorelli - artista, Luciana Lorè - scultrice. Coordinatori dell'evento: Nunzia Cappiello e Leonardo Eramo.

Allo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica ai temi della discriminazione, violenza, disparità nel mondo del lavoro e nelle relazioni sociali di cui sono vittime le donne, il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani ha invitato le scuole di ogni ordine e grado di Altamura a sostenere campagne di sensibilizzazione - tra l'8 e il 15 marzo - circa il tema proposto e ad associarsi al flash mob ideato e promosso dall'ISI Pertini di Lucca nell'ambito di un progetto realizzato in collaborazione con il Coordinamento e che consiste nel lancio, da parte degli studenti, di palloncini rosa e azzurri uniti insieme da un nastro per simboleggiare l'armonia e la parità tra i generi.
Un invito accolto favorevolmente dagli studenti del Liceo Classico "Cagnazzi" che, per il progetto alternanza scuola lavoro, presso il Museo Nazionale Archeologico di Altamura, organizzano per oggi "La Donna e i suoi ornamenti, tra passato e presente", percorsi tematici interattivi sulla figura femminile nell'antichità, completamente gratuiti, che inizieranno alle ore 10.00 e proseguiranno fino a chiusura.

A Matera, dalle ore 11.00 di questa mattina, il CollettivoDonneMatera sarà in Piazza Vittorio Veneto con un banchetto informativo, aperto fino alle ore 13.00 e nel pomeriggio dalle ore 17.30 alle ore 21.00, presso il quale saranno proposte azioni da condividere con altre donne al fine di contrastare la violenza maschile sulle donne e sarà proposta anche la sottoscrizione di una petizione indirizzata agli organi competenti affinché garantiscano in città tutti quei servizi necessari, stabiliti secondo le norme vigenti, a tutela delle donne violate ed a sostegno delle famiglie. Il CollettivoDonneMatera si unisce al grido lanciato dalle donne di oltre 40 paesi, aderendo allo sciopero tutto al femminile dal lavoro produttivo e riproduttivo, indetto a livello mondiale per l'8 marzo, con l'obiettivo di cambiare la "cultura" che genera la violenza maschile.

In serata, alle ore 18.00 presso "Crea che Ricrea" nel Sasso Barisano, si svolgerà la II edizione della "Festa del cappello". Il tema scelto per l'edizione 2017 è "le suffragette", ispirato all'omonimo film in cui le donne, pur in un contesto di lotta per il riconoscimento dei propri diritti, vengono ritratte con un'impeccabile eleganza, indossando bellissimi cappelli. La kermesse, nata con l'intento di valorizzare l'arte dell'intrecciare i fili, prevede una ricca esposizione di cappelli realizzati a mano con filati pregiati, associati ai volti di donne famose legate ad ambiti diversificati, fra passato e presente, nonché attrici del film "Suffragette". I partecipanti saranno invitati a votare il cappello che ritengono meglio abbinato alle immagini che troveranno esposte sul piazzale antistante i locali, e riceveranno un ticket per partecipare all'estrazione per poter vincere uno splendido scialle realizzato a mano. L'evento si concluderà con una sfilata di abiti da sposa interamente realizzati a mano.

Donne è la vostra Festa, godetevela!
  • Festa delle donne
Altri contenuti a tema
Alessandra Ricciardelli parla al femminile Alessandra Ricciardelli parla al femminile "Dobbiamo ricominciare a pensare al nostro ruolo di Donne"
XX La Vita è Donna XX La Vita è Donna Giornate dedicate alle donne
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.