maratona roma 2
maratona roma 2
Atletica

La ASD D.Pietri di Gravina alla Diciassettesima Maratona di Roma 20 Marzo 2011

17 gli atleti che hanno partecipato

Esiste una netta linea di demarcazione tra praticare lo Sport a titolo agonistico o non agonistico e questa linea è intendere lo sport un Gioco. Il gioco è un divertimento che provoca emozioni, benessere, piacere di vivere e ti fa condividere le stesse emozioni con altri. Le emozioni, il piacere del divertimento diventano contagiose e si diffondono così facilmente che pochissimi resistono. Questo è ciò che trasmettevano le atlete e gli atleti della Dorando Pietri di Gravina di ritorno dalla Maratona della Città Eterna corsa Domenica 20 Marzo 2011.
Le prestazioni di ogni singolo atleta sono il risultato personale di un impegno costante e conforme alle proprie possibilità di tempo e di impegni di vita, ma ciò che non può essere trascurato, e men che meno taciuto. è la luce che traspariva dagli occhi degli atleti che dopo un lungo percorso tra salite, discese, sanpietrini, strettoie, puzza di olio canforato, di sudore e fragore di respiri affannosi hanno appeso al collo la medaglia speciale che la organizzazione della Maratona di Roma regala a coloro che tagliano il traguardo acquisendo così il titolo ufficiale di Maratoneta. Questa è l'emozione da condividere, da raccontare e da ascoltare.

La ASD Dorando Pietri di Gravina ha partecipato alla Maratona di Roma con 17 atleti che hanno tagliato tutti il traguardo in tempi diversi ma ha avuto anche il grandissimo merito di aver portato alla "prova del fuoco" cinque atleti che per la prima volta si sono cimentati con questa prova di atletica di cui due donne, che risultano essere anche le prime donne in assoluto di Gravina ad aver partecipato a una Maratona, ed un atleta di poco più di 60 anni, zio di un nostro dirigente anch'egli neofita. Gli atleti neo maratoneti sono Rosa Cannone, Tonia Lacetera, Tommaso Laddaga, Vito Desiante, Rocco Bellomo, Pietro D'Erario e Nicola Giordano.
I veterani della Maratona della stessa ASD che con loro hanno corso ed hanno avuto il merito di spronarli, aiutarli, incoraggiarli ed al termine abbracciarli sono Carlo Priore (Presidente della ASD D.Pietri) Rino Ardito, Michele Lagreca, Rosano Salvatore, Franco Loverre ,Franco Brunetti, Michele Loglisci, Giuseppe Papagna e Vincenzo Giglio. I tempi migliori sono stati quelli di Vincenzo Giglio di 3h e 03 minuti e Giuseppe Papagna di 3h e 18 minuti. E' diventata una conseuetudine per la ASD D.Pietri di Gravina avviare alla pratica della corsa e della Maratona tutti coloro che a loro si avvicinano, e questo solo per Gioco. Sono proprio Grandi questi della Dorando Pietri.


Gianni Tucci
  • A.S.D. Dorando Pietri
  • Maratona di roma
Altri contenuti a tema
Giro del falco : un successo annunciato Giro del falco : un successo annunciato La Dorando Pietri aggiunge un altro alloro alla sua bacheca
La “ Dorando Pietri “ di Gravina in trasferta. La “ Dorando Pietri “ di Gravina in trasferta. Domenica la partecipazione alla prova di MIRANO ( Venezia)
Due gravinesi, Rosa Cannone e Tonia Laterza alla Maratona di Roma Due gravinesi, Rosa Cannone e Tonia Laterza alla Maratona di Roma Entrano nella storia della Maratona le due atlete della Dorando Pietri
XVII Maratona di Roma : anche Gravina è presente XVII Maratona di Roma : anche Gravina è presente La festosa " Marcia su Roma" degli Atleti della Dorando Pietri di Gravina.
La Dorando Pietri alla 37° RomaOstia La Dorando Pietri alla 37° RomaOstia Si rafforza il rapporto tra il gruppo sportivo Gravinese e la gara romana.
Con il “Giro del falco” si inaugura il servizio di assistenza sanitaria Con il “Giro del falco” si inaugura il servizio di assistenza sanitaria XIesima edizione della corsa campestre
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.