as gravina01 8
as gravina01 8
Calcio

Goffredo regala tre punti preziosi al Gravina

Decisiva la "piccola peste" nel 3-2 al Santeramo

Seconda vittoria consecutiva casalinga in campionato per l'AS Gravina che nella quarta giornata batte 3-2 il Santeramo e si piazza al terzo posto in classifica, con 7 punti, assieme a Bitetto, Capurso, Castellaneta e dietro a Puglia Sport Altamura e Nuova Montalbano Calcio. Buona prova sul piano del gioco da parte degli uomini di Mister Di Mauro che hanno dominato nel primo tempo e subito il cinico ritorno del Santeramo nella ripresa. Nel finale però arriva il gol del gioiellino Goffredo che vale tre preziosissimi punti.

Contro la sua ex squadra, Mister Di Mauro propone la stessa formazione che domenica scorsa affrontò il Modugno con l'unica eccezione di Iannuzziello al posto di Vitale. E' proprio il baby Iannuzziello che dopo due minuti si mette in mostra con una buona conclusione ed inaugura la lunga serie di palle gol create dal Gravina. Nell'arco dei primi dieci minuti ci provano Clemente prima e Cifarelli poi, senza però raggiungere la meta. L'occasione più ghiotta però arriva al 9' con un ispiratissimo Cirrottola che lancia in profondità Cardano, il quale non aggancia a tu per tu con Cassandro. Al 13' si rivede Cifarelli, ma il suo tiro termina sopra la traversa. L'attaccante gialloblù viene imitato da Quattromini al 24' servito dallo stesso Cifarelli. In precedenza, episodio dubbio nell'aria santermana con il bomber altamurano sempre protagonista. Poco prima della mezz'ora affondo sulla sinistra di Centonze, palla in mezzo per Cifarelli che perde l'attimo e sciupa una buona occasione, così come Iannuzziello che subito dopo, servito dalla destra da Cardano, stoppa bene e spara alto. Il gol però è nell'aria: angolo di Cirrottola, la sfera attraversa tutta l'aria di rigore santermana, arriva sul secondo palo ed il capitano Cardano la mette dentro di testa. Gravina in vantaggio. I gialloblù vanno a riposo meritatamente in vantaggio. Vista la mole di gioco prodotta però, l'1-0 va un po' stretto alla formazione di casa.

La ripresa si apre con un parapiglia nell'aria ospite che si conclude con un gol di Pestrichella, annullato per fuorigioco dall'arbitro. Al 48' Cardano scalda le mani a Cassandro con una bella punizione a giro. L'estremo difensore del Santeramo, nulla può al 52' quando Cifarelli, lanciato lungo, buca per la seconda volta la sua rete. Raddoppio Gravina. La reazione del Santeramo arriva al 56': Cirrottola perde palla appena fuori dalla propria area di rigore, verticalizzazione da parte degli ospiti e Colacicco accorcia le distanze. Santeramo in rete alla prima vera occasione. Il Gravina però continua a fare la partita ed al 62' coglie un palo con Cifarelli su assist di uno strepitoso Cardano. Sfortunato nell'occasione il numero undici gialloblù. Mister Di Mauro intanto sostituisce Iannuzziello con Goffredo che con la sua vivacità si rende subito pericoloso andando alla conclusione. Arriviamo al 68': percussione di Quattromini, passaggio per Centonze che si fa ipnotizzare da Cassandro bravo a rifugiarsi in angolo. Quattro minuti dopo è il turno di G. Digennaro, subentrato a Quattromini, che con una punizione chiama all'ennesimo intervento Cassandro. Sul successivo calcio d'angolo, altro brivido per la difesa santermana che non riesce a contenere le avanzate gialloblù. Il punteggio però resta fermo sul 2-1 ed a tre minuti dal 90', l'appena entrato Di Mauro gela il Comunale. Il Santeramo pareggia a sorpresa. Il Gravina vede i tre punti fuggire via. All'89 però magia di Goffredo: entrato in area di rigore, mette a sedere un difensore e col sinistro batte un'incolpevole Cassandro. Il Gravina torna in vantaggio grazie ad una funambolica prodezza della sua "piccola peste" Goffredo che in pieno recupero potrebbe addirittura siglare la sua doppietta personale. Il Santeramo prova a gettarsi in avanti ma s'infrange contro il muro eretto da Pestrichella.

Il Gravina batte il Santeramo in un freddo derby della Murgia condizionato dal vento. Buona la prova da parte di tutti i gialloblù scesi in campo che hanno creato buone trame di gioco, allietando una freddissima domenica d'Ottobre. Manca solo un po' di concretezza in avanti. Domenica si va a Castellaneta, formazione che ambisce al salto di categoria. Sarà un ottimo test per gli uomini di Mister Di Mauro, una partita che dirà molte cose alla società del presidente Di Benedetto. Quale sarà il ruolo del Gravina in questo campionato? Domenica arriveranno le prime risposte. Intanto ci si gode questa bellissima vittoria e si sogna un futuro pieno di gioie ed emozioni vedendo in azione giocatori come Goffredo.


AS GRAVINA: Giampetruzzi, Gaio, Centonze, H. Meta, Pestrichella, Cardano, Clemente, Iannuzziello (63' Goffredo), Quattromini (72' G. Digennaro), Cifarelli (77' A. Stano). A DISPOSIZIONE: Fall, Loiudice, Spinelli, Vitale. ALLENATORE: Di Mauro.
ACD SANTERAMO: Cassandro, Ruscigno, Laquale (84' Di Mauro), Caponio, Di Santo, Calò (56' Ciardo), Zeverino, Petragallo, Di Matera, Squicciarini (91' Gatti), Colacicco. A DISPOSIZIONE: Tarturo, Sciacoviello, Perrulli. ALLENATORE: Mariano.
RETI: 32' Cardano, 52' Cifarelli, 89' Goffredo (G); 56' Colacicco, 87' Di Mauro (S).
AMMONITI: Pestrichella, Clemente, Cirrottola (G); Di Santo, Calò, Colacicco (S).

La gara è stata diretta dal sig. Salierno della sezione di Molfetta.

Ufficio Stampa AS Gravina
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.