calcio 6 1
calcio 6 1
Calcio

Gli Allievi e la Juniores dell'AS Gravina iniziano a carburare

I resoconti delle ultime giornate delle compagini giovanili

Dopo un avvio incerto, si sono riprese molto bene le formazioni Allievi e Juniores dell' AS Gravina. Gli Allievi hanno vinto le ultime due gare battendo il Real Sannicandro e la Promotion nel derby, abbandonando le zone basse della classifica. Emozionante la gara vinta in casa col Real Sannicandro: i piccoli gialloblù allenati da Mister Gramegna, dopo essere passati in vantaggio con Marvulli su punizione, hanno subito il ritorno degli avversari che hanno prima pareggiato e successivamente impugnato in mano la partita passando in vantaggio. Ci sono voluti i gol di Clemente e Pizzillo per strappare tre importantissimi punti.

Molto più agevole è invece stata la vittoria, sempre in casa, contro la Promotion di Tony Deleonardis. Sono bastati un gol di Aquilini e due di Pisicoli per aggiudicarsi la vittoria nel derby.

La Juniores ha invece vinto la penultima e perso l'ultima gara di campionato. Difficilmente verrà dimenticato il 7-2 rifilato sul campo dell'Omnia Bitritto. I baby gialloblù, dopo un inizio sottotono, dove erano addirittura andati sotto di due gol, hanno raddrizzato la gara grazie ad una curiosa mossa tattica del tecnico Gramegna, che ha retrocesso il centravanti Lobaccaro al centro della difesa, spostato sulla fascia il centrale difensivo Angelastro e portato Angiulli in attacco. Risultato? Gol a grappoli. Doppiette per Santomasi ed Angiulli, e tris di uno scatenato Dibenedetto. Amaro invece, è stato il risultato ottenuto la scorsa settimana a Giovinazzo. 5-1 il risultato finale per i padroni di casa. La gara dei gialloblù è stata però condizionata dall' assenza in panchina di Mister Gramegna, il quale ha preferito accompagnare in ospedale Dibenedetto, infortunatosi dopo un bruttissimo scontro di gioco. Fortunatamente, il giocatore non ha riportato nessun trauma ed ora sta bene.

C'  un pò di tutto nel vivaio dell'AS Gravina: gioie, dolori ed imprevisti. Spesso a questi livelli i risultati sono relativi. Ciò che conta e crescere sia calcisticamente che umanamente assieme ai propri compagni, magari col sogno d'indossare un giorno la maglia gialloblù della Prima Squadra. La strada è lunga e bisogna pedalare, perchè la strada è tutta in salita.


Michele Lorusso - Ufficio Stampa AS Gravina
© 2001-2023 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.