linea tracciata male
linea tracciata male
Calcio

Gara annullata dopo quasi 3 ore. Galeotta fu una linea tracciata male

Quasi sicuramente si andrà verso il 3 a 0 a tavolino per la FBC

Doveva essere una normale domenica di calcio quella tra il Manfredonia Calcio e la FBC, ma l'11° giornata del girone H d serie D ha regalato una domenica quasi paradossale, culminata con la decisione dell'arbitro di non far disputare il match e condannando quasi certamente il Manfredonia al 3 a 0 a tavolino per responsabilità oggettiva.

Per una volta assolti i tifosi ma colpevole una linea di fondo tracciata male. Torniamo alla gara. In campo il pericolante Manfredonia (5 pt in classifica) contro la lanciati sisma FBC ben stabile nelle zone nobili della classifica (19 pt). L'arbitro nel consueto giro di ricognizione di inizio gara si accorge di qualcosa che non è proprio normale. La linea di fondo campo è tracciata male. Le dimensioni dell'area di rigore, lato curva Sud, non regolamentari.

Fasi concitate tra interrogativi, ricerche di conferme, lunghe attese sul da farsi. quasi alle 17 e dopo quasi 3 ore di attesa ecco la decisione del giudice di gara. La partita non si gioca.

E la partita rinviata, dopo un'attesa carica di interrogativi. E' successo domenica 5 novembre allo stadio Miramare di Manfredonia, dov'era in programma l'incontro fra la squadra locale e il Gravina per il girone H della serie D di calcio. E ora il Manfredonia rischia la sconfitta per 0-3 a tavolino. Il problema avrebbe riguardato sia la tracciatura della linea di fondo campo, a sinistra rispetto alla tribuna principale, sia la distanza fra la linea di porta e quella parallela che delimita l'area di rigore (che da regolamento dovrebbe essere di 16,50 metri) sul lato curva Sud. Ora si attende il comunicato ufficiale della Lega nazionale dilettanti per capire i dettagli dell'accaduto e le probabili sanzioni per il Manfredonia.

Momenti di sconcerto sia tra i presenti in campo che per i tifosi che sui socia si sono scatenati contro la loro squadra del cuore. Chiaramente ci riferiamo a quelli del Manfredonia.

Il terreno di gioco di Manfredonia, lo stadio "Miramare" divenne famoso agli inizi del 200 per essere stato il primo campo in erba sintetica a ospitare un incontro di un campionato dilettantistico in Italia. ma la storia, come si sa, spesso è fatta per essere cambiata, e domenica 5 si è scritta una pagina di sport che sarà difficile da dimenticare.

Ora si attende l'ufficialità degli organi federali ma che porteranno quasi certamente al 3 a 0 a tavolino a danno della squadra di casa, il Manfredonia.
(foto: Pagina Facebook FBC)
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.