tennis2 1
tennis2 1
Altri sport

Circolo tennis, un anno di successi

Gli atleti gravinesi nel campionato regionale. Al via i lavori per la ristrutturazione dei campi

Secondo anno carico di soddisfazione per gli atleti del Circolo Tennis Gravina che per il secondo anno consecutivo hanno superato la fase provinciale del campionato a squadre di serie D2 approdando nel tabellone della fase Regionale. Un'importante conferma per i ragazzi capitanati da Salvatore Pepe che erano stati sorteggiati in un girone di ferro contro formazioni blasonate quali il CT Altamura e l'Angiulli Bari.

Un appuntamento imminente che già domenica 5 luglio, sui campi del circolo tennis di Spinazzola vedrà Salvatore Pepe, Raffaele Pepe, Donato Tota, Michele Loglisci e Davide Gramegna protagonisti della prima sfida contro il Tennis Park Foggia.
Questo è il frutto del lavoro svolto nell'ultimo periodo dal Circolo Tennis Gravina e i risultati raccolti con il programma messo a punto l'anno scorso dal presidente, Donato Cassano con la nuova scuola di avviamento al tennis che ha visto la partecipazione di numerosi atleti seguiti del nuovo pool di istruttori federali che hanno svolto un lavoro di grande qualità.
Altro punto del programma rispettato, riguarda la superficie dei campi. A tal proposito il presidente conferma che in questi giorni avranno inizio i tanto attesi lavori di manutenzione dei campi, che permetteranno il reinserimento della nostra città nei calendari Federali, con un torneo di 3^ categoria che vedrà la partecipazione di atleti dell'intera Regione.

"Una grandissima soddisfazione – commenta il presidente - perché gli sforzi economici compiuti dai soci del Circolo saranno sotto gli occhi di tutti; a questo proposito un grande grazie va rivolto innanzitutto ai Soci che hanno creduto con caparbietà nel progetto illustrato un anno fa, ma anche alle aziende che hanno dato il proprio contributo, cosa che, in questi momenti di difficoltà economica, accresce il valore dell'impegno profuso" conclude Cassano.
Ora viene il lavoro più difficile: la copertura di almeno uno dei campi, che permetterebbe la fruibilità della struttura per tutto l'anno. Ma c'è da giurarci che visti i risultati ottenuti in così breve tempo, con l'aiuto di tutti e l'impegno delle istituzioni locali, anche Gravina (ormai l'unica città nel circondario rimasta priva di queste strutture) potrà essere considerata a livello Federale come centro di eccellenza.
    © 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.