calcio 3
calcio 3
Calcio

AS Gravina-Leonessa Altamura, singolare pareggio

Il direttore di gara, nel primo tempo, concede ben 13 minuti di recupero

Devono ritenersi fortunati gli spettatori, presenti al Comunale, che ieri pomeriggio hanno assistito alla gara di ritorno di Coppa Puglia fra AS Gravina e Leonessa Altamura. La gara, conclusasi 1-1, è stata caratterizzata dalla prestazione del direttore di gara, De Simone della sezione di Taranto, che fra lo stupore generale ha concesso nella prima frazione ben tredici minuti di recupero. La prima frazione s'è quindi conclusa al 58' con entrambe le panchine che chiedevano il tempo al sig. arbitro. Una situazione a dir poco imbarazzante. Ma tralasciamo per un attimo questo evento straordinario e passiamo alla cronaca della partita.

Mister Di Mauro inserisce Pestrichella, Abruzzese, Graziadei, G. Digennaro e Iannuzziello, rispetto alla gara di domenica col Modugno, per provare a ribaltare il 3-1 dall'andata, ed è proprio il giovane Iannuzziello che già al 2' ci prova in acrobazia, strappando applausi dagli spettatori presenti, e trovandosi davanti un attento Tedesco. La risposta altamurana sta nei piedi di Scarola che spara alto da discreta posizione. Al 6' Cirrottola imbecca ancora Iannuzziello, che in posizione regolare, non aggancia. Poteva essere un'ottima occasione per l'attaccante gialloblù. La Leonessa risponde ancora con Scarola. Il primo quarto d'ora sembra una sfida fra i due. Il Gravina prova a costruire le proprie azioni sull'out di destra: Spinelli è bravissimo nell'accentrarsi e nel creare invitanti spazi per Gaio, che in più di un'occasione penetra in area di rigore, creando non pochi grattacapi alla retroguardia altamurana. Al 22' ci prova anche Cirrottola ma il suo tiro non impensierisce più di tanto Tedesco. Passano quattro minuti ed è Cirrottola, su calcio piazzato di Proggi, a provarci di testa. L'attaccante della Leonessa si muove bene ed al 28' chiama Pestrichella al miracolo: lancio dalla sinistra, sponda di Scarola per Cirrottola ed il difensore gialloblù salva tutto con un grandissimo intervento. La prima frazione sta per spegnersi. Intorno al 40' ci riprova Iannuzziello con una bellissima conclusione da fuori che termina di poco alla sinistra di Tedesco. Nel primo minuto di recupero Cirrottola mette i brividi alla Leonessa con una tesissima punizione dal limite dell'area che quasi sfiora il palo alla destra di Tedesco. La gara, stranamente, continua ed intorno al 50' il Gravina ci prova, prima con un duetto G.Digennaro - Cifarelli e poi con un'ottima iniziativa del pimpante Iannuzziello. Tutti si chiedono i motivi di questo ampio recupero. Al 52' la Leonessa passa: errore condizionato dal vento da parte di Abruzzese e Basile punisce Giampetruzzi con un pallonetto. Leonessa in vantaggio al settimo minuto di recupero. L'arbitro continua a far giocare ed i gialloblù provano a pareggiare al 55' con G.Digennaro, dopo un'ottima iniziativa di Centonze sulla sinistra, che vede respingersi un buon tiro dal sempre attento Tedesco. Le panchine chiedono a gran voce la fine della prima frazione. Il sig. De Simone decide di mandare tutti negli spogliatoi al 58', dopo tredici minuti di recupero e quasi un'ora di gioco. Negli spogliatoi dichiarerà che al momento del fischio, il suo orologio segnava il 43'.

Nella ripresa Mister Di Mauro inserisce subito A.Stano per Spinelli e Quattromini per Graziadei. Abrescia risponde inserendo Di Lerma per Scarola. Il Gravina spinge sugli esterni. Gaio sulla destra, ma soprattuto Centonze sulla sinistra premono per il pareggio. Le occasioni più ghiotte però vengono costruite tutte sulla fascia mancina. 58': Iannuzziello viene cinturato al limite dell'area, il direttore di gara lo ammonisce e poco dopo lo espelle. Altra decisione clamorosa da parte del giovanissimo arbitro (classe '93). Il Gravina però non ci sta: al 60' G.Digennaro, dopo aver tagliato tutta l'area di rigore altamurana ed aver saltato parecchi uomini, spara su Tedesco da pochissimi metri. Clamorosa occasione sciupata dal numero dieci gialloblù. Poco dopo il Gravina pareggia. Punizione di G.Digennaro e testa di Cifarelli. L'attaccante gialloblù trova finalmente il tanto sospirato gol. E' questa forse la notizia positiva della giornata. Gli uomini di Mister Di Mauro iniziano a crederci di più ed al 71' tentano il sorpasso con Quattromini. Nulla da fare però per il centrocampista di Spinazzola. Arriviamo al 75': Cifarelli salta Tedesco, conclude a botta sicura ma vede respingersi il proprio tiro sulla linea da Maino, con il Comunale che aveva già gridato al gol. Gravina vicinissimo al vantaggio. Pochi minuti dopo la Leonessa è però la Leonessa a sfiorare il vantaggio. Dopo un'indecisione di Picerno, che aveva rilevato Centonze al 73', Giampetruzzi è bravo in uscita a sventare un'occasione altamurana. All' 86' Picerno potrebbe rifarsi ma spara alto praticamente a colpo sicuro. E' questa l'ultima occasione vera della partita. Il sig. De Simone fischia la fine della gara addirittura un minuto prima.

L'AS Gravina esce dalla competizione ma molto probabilmente effettuerà un ricorso affinchè la gara venga ridisputata. Quello che è successo ieri al Comunale ha veramente dell'incredibile. Il comportamento assurdo dell'arbitro non vuole essere una scusante ma in nessun campo di calcio si sono visti concedere ben tredici minuti di recupero nella prima frazione. L'imbarazzo del direttore di gara era lampante. Le sue decisioni non erano mai ferme, soprattutto in occasione di falli laterali e calci piazzati. L'AS Gravina spera, nel bene della Categoria, che in futuro si possa assistere a prestazioni migliori da parte delle giacche nere.



AS GRAVINA: Giampetruzzi, Gaio, Centonze, Cirrottola, Pestrichella, Abruzzese, Spinelli, Graziadei, Iannuzziello, G. Digennaro, Cifarelli. A disposizione: Fall, H. Meta, D. Meta, Goffredo. Allenatore: Di Mauro.
LEONESSA ALTAMURA: Tedesco, D'Ambrosio, Giradi, Aliano, Maino, Cannito, Colonna, Proggi, Cirrottola, Basile, Scarola. A disposizione: Giustino, Abrescia, Mercadante, Converso. Allenatore: Abrescia.
RETI: 52' (pt.) Basile (A),70' Cifarelli (G).
AMMONITI: Iannuzziello, Quattromini (G), Aliano (A).
ESPULSI: Iannuzziello.
La gara è stata diretta dal sig. De Simone della sezione di Taranto.

Ufficio Stampa AS Gravina
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.