incontro su attività storiche
incontro su attività storiche
La città

Valorizzazione attività storiche, incontro proficuo al Comune

Presente Francesco Paolicelli, Presidente Commissione Sviluppo Economico Regione Puglia

"Dopo il successo del primo incontro sulle strategie di rilancio del centro storico, oggi abbiamo offerto una nuova opportunità di confronto dedicata ai titolari di attività storiche e di tradizione nel nostro territorio". Con queste parole il sindaco Fedele Lagreca ha salutato l'incontro tenuto ieri pomeriggio presso la sala consiliare, per discutere del bando regionale di valorizzazione delle attività storiche e tradizione.

All'incontro, promosso dall'Assessore alle Attività Produttive Maria Schinco, hanno partecipato, oltre ai membri della giunta comunale, i Presidenti delle Associazioni di categoria, i titolari di negozi storici, di botteghe artigiane storiche e di locali e il consigliere regionale nonché Presidente della Commissione Sviluppo Economico Regione Puglia, Francesco Paolicelli.

Un incontro organizzato per illustrare la legge approvata dal Consiglio Regionale della Puglia che intende riconoscere e valorizzare le attività storiche e di tradizione, attraverso un bando che prevede agevolazioni e benefici per queste attività.
Un bando che rappresenta "un ulteriore tassello che si aggiunge per la valorizzazione e la promozione del nostro territorio" -ha detto Paolicelli, che ha aggiunto: "dopo la possibilità attraverso il bando Nidi di finanziare il passaggio generazionale, oggi stiamo dando la possibilità di tracciare tutte le botteghe e i negozi storici attraverso un vero e proprio albo per poter accedere a una serie di vantaggi".

L'obiettivo del Governo regionale è quello di salvaguardare e custodire tutti quei negozi, locali storici e botteghe artigianali che per decenni hanno reso le città e i borghi della Puglia unici e riconoscibili in tutto il mondo.

Infatti con il brand "Attività storiche", l'ente regionale ha voluto riconoscere e valorizzare le attività storiche e di tradizione territoriali che costituiscono testimonianza della storia, dell'arte, della cultura e della tradizione imprenditoriale del territorio pugliese.

A disposizione delle attività ci sarà un budget triennale di 150mila euro, consentendo alle attività storiche di entrare in una vera e propria rete, attraverso la richiesta dell'inserimento nell'Albo regionale.

  • Comune di Gravina in Puglia
  • Commercianti
Altri contenuti a tema
Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, secondo incontro Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, secondo incontro L'Amministrazione Comunale si confronta con la comunità per una definizione condivisa di sviluppo della città
1 Candidatura Capitale Cultura 2027, cercasi esperto Candidatura Capitale Cultura 2027, cercasi esperto Un soggetto autorevole che si occupi della preliminare progettazione del processo di candidatura
Codice comportamento dipendenti comunali, avviso del Comune Codice comportamento dipendenti comunali, avviso del Comune Coinvolgimento della comunità con proposte e osservazioni entro il 22 febbraio
Primo appuntamento con la legge regionale 36/2023 Primo appuntamento con la legge regionale 36/2023 A Palazzo di Città un Tavolo tecnico su pianificazione urbana e ristrutturazione edilizia
4 Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, se ne discute al Comune Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, se ne discute al Comune Condivisione e partecipazione per costruire la Gravina di domani alla luce della nuova legge regionale 36 del 2023
Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Per realizzare interventi su infrastrutture adibite ai servizi sociali e socio-assistenziali
Il Comune aderisce all’avviso per assunzione personale Il Comune aderisce all’avviso per assunzione personale Si chiedono tre unità a tempo indeterminato da utilizzare per i progetti europei per la coesione
18mila mq al CIM per una Zona Franca Doganale 18mila mq al CIM per una Zona Franca Doganale Il Comune ha assegnato l’area in zona Pip per consentire al Consorzio la partecipazione al bando della Zes
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.