furto di auto
furto di auto
Territorio

Sicurezza: furti a Gravina, il caso all'esame del comitato provinciale

Chiesti più controlli dopo i colpi in zona Pip

Massima attenzione e intensificazione delle attività di sorveglianza. Questo è quanto Prefettura e Questura hanno garantito al sindaco di Gravina Alesio Valente, in una video conferenza tenutasi ieri, per parlare della questione sicurezza in zona Pip.

L'allarme sulla recrudescenza del fenomeno legato ai furti, era scattato qualche giorno fa nella zona industriale alle porte della città del grano e del vino. A farsi portavoce di questo malessere era stato il presidente del Consorzio delle Imprese Murgiane, Vito Petrone, che aveva chiesto di aumentare la presenza delle forze dell'ordine presso l'area produttiva della città.

Istanza sposata dal sindaco Valente, che ha così chiesto audizione al comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica per trattare il problema. All'incontro virtuale, oltre a Valente e Petrone in rappresentanza degli imprenditori gravinesi, hanno preso parte anche il Prefetto Antonella Bellomo, il questore Giuseppe Bisogno e il tenente colonnello Vincenzo Di Stefano, del Reparto operativo del Comando provinciale dei Carabinieri di Bari.

Il primo cittadino gravinese ha così potuto esporre la situazione resa ancor più difficile dalla grande emergenza causata dalla pandemia "che non deve però distogliere l'attenzione da quelle che sono anche le altre problematiche, specie in materia di ordine pubblico"- ha sottolineato Valente, spiegando come il momento di emergenza sanitaria abbia causato defezioni nel personale Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Locale, "indispensabile motore di controllo del territorio". "Di questa debolezza approfittano i malviventi, che con le loro azioni criminose vanno a colpire il comparto imprenditoriale locale già in forte difficoltà".

Da qui la richiesta affinché ci siano più controlli nella zona industriale di Gravina e maggiore attenzione nel presidiare gli ingressi alla città. Richiesta presa in carico da Prefettura e Questura che hanno assicurano un innalzamento del livello di attenzione e di sorveglianza del territorio, -già messa in atto da quale giorno- attraverso un coordinamento interforze tra Polizia Di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza.
  • Furti
  • Zona PIP
  • Furto
  • Zona industriale
  • Sicurezza
  • Zona artigianale
  • Zona Pip Gravina
Altri contenuti a tema
Fal, altro furto di cavi sulla Bari – Matera Fal, altro furto di cavi sulla Bari – Matera Il sesto in meno di un mese, il secondo questa settimana. L’azienda: “le autorità intervengano”
Nuovo furto di cavi ai danni delle Ferrovie appulo lucane Nuovo furto di cavi ai danni delle Ferrovie appulo lucane E' il quinto in 20 giorni
Un altro furto di cavi a danno delle Ferrovie Appulo Lucane Un altro furto di cavi a danno delle Ferrovie Appulo Lucane Colpita la rete telefonica. Inviata denuncia al Prefetto
Preoccupano le baby gang Preoccupano le baby gang Il movimento “Cittadini gravinesi” ripropone il problema della sicurezza
Furto di cavi elettrici nelle campagne tra Poggiorsini e Gravina Furto di cavi elettrici nelle campagne tra Poggiorsini e Gravina Due rumeni arrestati dai carabinieri
Furti nell'area industriale, un arresto Furti nell'area industriale, un arresto Scoperto uno dei componenti di una banda
1 Lega: Basta proclami, sui furti serve più impegno Lega: Basta proclami, sui furti serve più impegno Invito al sindaco ad adoperarsi di più
Furti in aziende, imprenditori sul piede di guerra Furti in aziende, imprenditori sul piede di guerra Il Consorzio Imprese Murgiane scrive al Prefetto. Petrone: “valicati limiti di sopportazione”
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.