Lopalco e Emiliano
Lopalco e Emiliano
Scuola e Lavoro

Scuola: ordinanza di Emiliano, riprendono le lezioni in presenza

E' possibile la didattica a distanza per famiglie che lo chiedono

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha firmato una nuova ordinanza sulla scuola. Dopo la pronuncia del Tar di Bari, Emiliano si adegua al Dpcm con cui si prevede la didattica in presenza per le scuole del primo ciclo (primaria e media). Quindi, a partire da domani, le scuole riaprono per le attività in presenza.

Nel contempo l'ordinanza prevede per le famiglie la possibilità di chiedere la didattica a distanza se non intendono far andare i bambini a scuola o se ci sono alunni in isolamento fiduciario o in quarantena obbligatoria. Questa è una misura di contenimento del rischio epidemiologico.

Testo dell'ordinanza

Il commento di Emiliano:
"Nessuno potrà essere obbligato ad andare a scuola in presenza e le eventuali assenze saranno giustificate. Tutti avranno diritto a richiedere la didattica a distanza per tutelare la propria salute. Le scuole dovranno dotarsi immediatamente della possibilità di fare didattica a distanza. Finalmente la verità da parte dei giudici - prosegue - sulle gravi difficoltà a tutelare la salute dei bambini pugliesi attraverso un efficiente sistema di didattica a distanza.

I giudici del Tar di Bari preso atto della "inadeguatezza del sistema scolastico pugliese ad attivare subito la dad", sono costretti a mandare a scuola i nostri bambini più piccoli in presenza. Mentre al contrario per i ragazzi delle superiori lo stesso governo ha ammesso l'insicurezza della didattica in presenza, tanto da vietarla.

Una drammatica contraddizione che ha messo in contrapposizione due sezioni dello stesso Tar Puglia visto che la sezione di Bari ha sospeso la mia ordinanza e quella di Lecce ne ha confermato la legittimità. Un pasticcio perché non si è investito abbastanza sulla didattica a distanza che durante una pandemia avrebbe dovuto essere messa a punto già da tempo. E ciò indipendentemente dalla evidente preferenza da assegnare alla didattica in presenza.

Infatti nessuno sostiene che la Dad sia paragonabile alla didattica in presenza, ci mancherebbe, ma solo con una buona Dad in caso di necessità si può realizzare un buon equilibrio tra salute e istruzione. Adesso invece è così scarsa da costringere i giudici a mandare i bambini a scuola in presenza per non pregiudicare il loro diritto allo studio.

Per tale motivo ho disposto, con ordinanza, che le scuole pugliesi si attrezzino immediatamente per effettuare la Dad per motivi di salute pubblica e consentano a tutte le famiglie che la richiedano di ottenerla. Chi non può ottenerla per carenze organizzative della scuola, non può essere obbligato ad andare a scuola in presenza.

Voglio ringraziare tutto il personale docente e non docente della scuola pugliese che si sta impegnando allo spasimo ed a rischio della propria salute per assicurare il diritto allo studio dei nostri studenti di ogni ordine e grado. Nulla contro di loro, ma solo il tentativo, con i poteri minimi di cui dispongo, di tutelare la salute di tutti e soprattutto dei più piccoli".
  • Scuola
  • Ordinanza
  • Michele Emiliano
Altri contenuti a tema
Stop a tutte le scuole fino al 3 dicembre Stop a tutte le scuole fino al 3 dicembre Ordinanza del sindaco Valente per il primo ciclo di istruzione
2 Da oggi in vigore le nuove regole dell'ordinanza Da oggi in vigore le nuove regole dell'ordinanza I divieti iniziano alle ore 15.00. Già sospeso il mercato settimanale
Per due settimane chiusi tre plessi di scuola dell'infanzia Per due settimane chiusi tre plessi di scuola dell'infanzia Ordinanza del sindaco dopo un caso di positività al coronavirus
Scuola in Puglia, rimane la didattica a distanza a richiesta Scuola in Puglia, rimane la didattica a distanza a richiesta Tar: la prima ordinanza di Emiliano non è più efficace, rimane in piedi la seconda
Emiliano è ancora senza governo Emiliano è ancora senza governo Fitto accusa: "E' l'unica regione italiana dopo le elezioni"
4 Ministero dell'istruzione insiste: Emiliano ritiri o riveda ordinanza Ministero dell'istruzione insiste: Emiliano ritiri o riveda ordinanza "La scuola non è un servizio a domanda"
1 In Puglia scattano nuove regole In Puglia scattano nuove regole La regione classificata a rischio medio-alto (arancione)
2 Ministro Azzolina a Emiliano: riaprire le scuole in Puglia Ministro Azzolina a Emiliano: riaprire le scuole in Puglia Vero problema è l'organizzazione della sanità regionale
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.