scuola a distanza
scuola a distanza
Scuola e Università

Scuola in Puglia, rimane la didattica a distanza a richiesta

Tar: la prima ordinanza di Emiliano non è più efficace, rimane in piedi la seconda

La prima ordinanza del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, n. 407, sulla chiusura delle scuole del primo ciclo (primaria e secondaria di primo grado) e sulla didattica a distanza per tutti non è più efficace. Invece resta in vigore la seconda, n. 413, con cui viene prevista la didattica in presenza con la possibilità per le famiglie di richiedere la didattica digitale integrata.

Questo l'esito del giudizio del Tar Puglia che, in sostanza, alla fine non ha dato ragione a nessuno (né ai genitori che avevano presentato il ricorso contro l'ordinanza n. 407 né a Emiliano che era convinto nel tenere chiuse le scuole per evitare i contagi). Tecnicamente, secondo il tribunale amministrativo di Bari, l'ordinanza n. 407 non è più efficace perché superato dal decreto (Dpcm) del 3 novembre che prevede la didattica in presenza per tutto il primo ciclo.

Invece l'ordinanza n. 413 non è stata impugnata. Pertanto resta in vigore.

Sotto il profilo giuridico, il Tribunale Amministrativo Regionale per la Puglia, sede di Bari (Sezione Terza), dichiara "improcedibile la domanda cautelare" (presentata dai genitori). Nello stesso tempo il Tar decide di non accogliere la domanda di interrogatorio libero di Emiliano ("non ammissibile").

Questo scrive sull'ordinanza impugnata: ha "perso efficacia a seguito dell'entrata in vigore del DPCM del 3.11.2020, siccome l'art. 3 del D.L 19/2020 (richiamato, peraltro espressamente nell'ordinanza regionale impugnata) è inequivoco nel limitare l'efficacia delle misure regionali - più restrittive rispetto alle misure statali di contenimento del rischio epidemiologico- fino al momento dell'adozione dei decreti del Presidente del Consiglio dei ministri di cui all'articolo 2, comma 1 D.L. 19/2020".

Invece le prescrizioni della seconda ordinanza, valida fino al 3 dicembre, "non sono state oggetto di contestazione".
  • Scuola
Altri contenuti a tema
On. Sasso: “alle scuole dell'infanzia di Gravina 375.000 euro” On. Sasso: “alle scuole dell'infanzia di Gravina 375.000 euro” Fondi ministeriali per realizzare ambienti didattici innovativi
On. Sasso: “Alle scuole di Altamura e Gravina 4,3 milioni per l’innovazione” On. Sasso: “Alle scuole di Altamura e Gravina 4,3 milioni per l’innovazione” Fondi per trasformare le classi in ambienti di apprendimento moderni
Approvato il piano per il diritto allo studio Approvato il piano per il diritto allo studio Provvedimento regionale su mensa, trasporto scolastico e altri interventi
Cambiano le dirigenze scolastiche in due scuole di Gravina Cambiano le dirigenze scolastiche in due scuole di Gravina Per effetto dei trasferimenti
Fissato il calendario scolastico dell'anno 2022/2023 Fissato il calendario scolastico dell'anno 2022/2023 Le date di inizio e termine delle attività didattiche
Report Covid scuole, continuano a diminuire i contagi Report Covid scuole, continuano a diminuire i contagi A Gravina solo 8 nuovi casi negli ultimi sette giorni
Covid: scuola, cambiate le regole per la gestione dei casi Covid: scuola, cambiate le regole per la gestione dei casi Si riducono quarantene e tamponi, anche con effetto retroattivo
Covid report scuola, crescono i casi in terra di Bari Covid report scuola, crescono i casi in terra di Bari A Gravina sono 59 i nuovi positivi segnalati
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.