Soldi
Soldi
Politica

Rigenera Italia: 260mila euro a Gravina

M5S. “Un’occasione straordinaria per incidere sul territorio e migliorare la qualità di vita”

Nota stampa degli attivisti del Movimento Cinque Stelle di Gravina che rivendicano la paternità del provvedimento che porterà nelle casse comunali 260mila euro, ed esortano l'amministrazione cittadina a non farsi sfuggire l'occasione e utilizzare nel miglior modo possibile i finanziamenti. Di seguito pubblichiamo integralmente il comunicato stampa dei pentastellati:

42 milioni di euro per i Comuni di tutta la Puglia. 260 Mila Euro per il comune di Gravina. Sono le cifre destinate alle realtà locali grazie alla misura "Futuro in Comune" del progetto "Rigenera Italia", che finanzia le amministrazioni locali, appunto, per opere di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile. Il contributo, della meglio nota "Norma Fraccaro", passa dai 500 milioni (già a disposizione dei comuni italiani) a 1 miliardo di euro per il 2021. Le risorse possono essere utilizzate per interventi territoriali da avviare entro il 15 settembre tra i quali, tra gli altri, il rifacimento di strade, la manutenzione di edifici pubblici e scuole, la realizzazione o il completamento di piste ciclabili, l'installazione di pannelli fotovoltaici, l'ammodernamento di caldaie all'interno di edifici pubblici, l'abbattimento di barriere architettoniche, sia nel caso di nuovi lavori che nel caso di ampliamenti di opere già previste e finanziate.

«È fondamentale – sottolineano, gli attivisti del M5S Gravinese – che il sindaco di Gravina e la sua giunta, utilizzino nel migliore dei modi i fondi previsti dalla norma, fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle e in vigore dal 2019. Un'occasione straordinaria per incidere sul territorio e migliorare la qualità di vita dei cittadini gravinesi» aggiungono. La nostra città rientra, in base alla norma, nello stanziamento di 260mila euro per i Comuni territoriali tra i 20mila e i 50mila abitanti. Una prima quota integrativa, pari al 50 per cento, verrà assegnata entro il 15 settembre 2021, previa verifica dell'avvenuto inizio dell'esecuzione dei lavori (attraverso il sistema di "Monitoraggio delle opere pubbliche – MOP" della "banca dati delle pubbliche amministrazioni – BDAP"), mentre una seconda quota integrativa, pari al restante 50 per cento arriva a fine lavori (previa trasmissione del certificato di collaudo o del certificato di regolare esecuzione rilasciato dal direttore dei lavori, ai sensi dell'articolo 102 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n.50).

La transizione ecologica – aggiungono i pentastellati – è un percorso necessario per migliorare la vita dei cittadini partendo dal contesto in cui vivono e coinvolgendo attivamente i Comuni. Grazie ai fondi messi a disposizione dallo Stato e dal Movimento 5 Stelle, abbiamo la possibilità di aprire nuovi cantieri sostenendo l'economia locale: è il momento di accelerare.
  • Finanziamenti
  • Movimento 5 stelle
  • M5s
Altri contenuti a tema
Concorsi comunali: M5s non ci vede chiaro Concorsi comunali: M5s non ci vede chiaro Nomi noti e persone già a servizio del sindaco tra coloro che hanno superato le prove preselettive
2 Deposito nucleare, delibera del consiglio trasmessa in ritardo alla Regione Deposito nucleare, delibera del consiglio trasmessa in ritardo alla Regione Aspra polemica per la vicenda
4 Parlare del silos in consiglio comunale Parlare del silos in consiglio comunale La richiesta del M5S finora ignorata. Cataldi: “Così neghiamo ai cittadini di sapere”
Finanziato il recupero della cisterna di piazza Notar Domenico Finanziato il recupero della cisterna di piazza Notar Domenico Parisi ("Gravina sotterranea") ne spiega l'importanza
Partiti uniti contro il deposito nucleare Partiti uniti contro il deposito nucleare Documento congiunto di Pd, Art.1, SI, M5S
1 Il Movimento 5 stelle entra nella giunta regionale pugliese Il Movimento 5 stelle entra nella giunta regionale pugliese Emiliano nomina assessore Rosa Barone. Ci sarà voto su 'Rousseau'
2 Deposito scorie, M5S voce fuori dal coro Deposito scorie, M5S voce fuori dal coro “Valente semina panico ingiustificato e scenari apocalittici infondati per Gravina”
Buoni spesa, botta e risposta tra Lorusso (M5s) e l'amministrazione Buoni spesa, botta e risposta tra Lorusso (M5s) e l'amministrazione Perplessità della consigliera pentastellata sulle dichiarazioni dell’assessore Lafabiana
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.