canirandagi
canirandagi
La città

Petizione dei Cinque stelle contro il randagismo

Al Comune di Gravina si chiede l'approvazione di un regolamento in difesa degli animali e dei cittadini

Il Comune di Gravina deve adottare un Regolamento per la tutela, il benessere e i diritti degli animali in città provvedendo anche alla individuazione di un'area di sgambettamento per i cani.
A chiederlo, per mezzo di una petizione destinata al sindaco Alesio Valente, sono gli attivisti del Movimento Gravina 5 Stelle, in collaborazione con le sezioni gravinesi della Lega Nazionale per la Difesa del Cane e della Lipu, La Promessa dei Lupi asd con la cooperazione di veterinari, educatori cinofili e altri cittadini.

Il Regolamento, presentato in allegato alla petizione, prevede una serie di specifiche scelte per incentivare il giusto rapporto e la giusta iterazione uomo-animale da operare nella città. Le norme richiamano la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Animale e la Convenzione Europea per la Protezione degli Animali d'Affezione. Tra i punti principali si specifica che il Comune deve promuovere l'informazione e la sensibilizzazione della cittadinanza attraverso campagne educative e deve organizzare iniziative destinate alle persone anziane o in difficoltà incentivando l'adozione dei cani quali compagni di vita. L'animale deve essere preservato e curato in tutti i modi e con i giusti tempi.

Il gruppo del Movimento 5 Stelle gravinese sta inoltre sottoponendo agli abitanti un questionario, attraverso il quale approfondire il rapporto con gli animali e soprattutto individuare, qualora se ne rilevi la necessità, uno spazio cittadino da adibire ad area di sgambettamento per cani.
Le associazioni e le sezioni gravinesi che quotidianamente si spendono a difesa degli animali da affezione sono in attesa che il Comune scelga una zona periferica della città nella quale gli amici a 4 zampe possano liberamente giocare e svagarsi con i proprietari in maniera più sicura, attrezzata e recintata. Quest'idea è strettamente connessa al bando nazionale per il recupero delle aree decentrate al quale Gravina ha regolarmente partecipato.

La petizione è, a dire degli attivisti, uno strumento valido per sensibilizzare la cittadinanza e stimolare provvedimenti amministrativi per porre un freno tanto al fenomeno del randagismo quanto alla violenza perpetrata contro i cani .
  • Comune di Gravina in Puglia
  • Randagismo
  • Petizione
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
Aggiornamento albo scrutatori Aggiornamento albo scrutatori Le domande vanno presentate entro il 30 novembre
Bando Street art, Comune candida “La Città invisibile” Bando Street art, Comune candida “La Città invisibile” Un progetto redatto con gli artisti locali per rispondere all’avviso pubblico regionale
Il Municipio si veste di bianco per “illumina Novembre” Il Municipio si veste di bianco per “illumina Novembre” Anche il Comune di Gravina aderisce alla campagna di sensibilizzazione per la lotta al cancro dei polmoni
1 Bando Gal Murgia Più, progetto per ripristino strade rurali Bando Gal Murgia Più, progetto per ripristino strade rurali Disco verde della giunta Valente
Pianta organica, denuncia di Cardascia, Meliddo e Cataldi Pianta organica, denuncia di Cardascia, Meliddo e Cataldi La prima commissione consiliare chiede lumi all’assessore Calculli sullo spostamento di un vigile in un ufficio comunale
Comune di Gravina, concorsi per 9 posti Comune di Gravina, concorsi per 9 posti Pubblicati i bandi per l’assunzione di figure direttive
3 Volontari agli ingressi delle scuole Volontari agli ingressi delle scuole La decisione del Comune per evitare assembramenti davanti ai plessi
Utilizzo delle acque reflue, se ne discute in Comune Utilizzo delle acque reflue, se ne discute in Comune Un incontro per parlare del riuso in agricoltura
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.