Mercato di via Genova
Mercato di via Genova
Palazzo di città

Mercato di via Genova, rimpallo di responsabilità tra gestore e Asl

Palazzo di città convoca una conferenza di servizi

"Sono scandalizzato per quanto sta accadendo al mercato di via Genova".

Il primo vero commento con tanto di presa di posizione sulla vicenda del mercato di via Genova arriva in sede di consiglio comunale per bocca del sindaco Alesio valente.
Sollecitato dall'ennesima interrogazione presentata dal consigliere Lorusso il primo cittadino assicura un'azione chiara e immediata da parte del Municipio.
Sotto al lente del consiglio comunale e in seguito del consigliere regionale Mario Conca è finito il piano di gestione del polifunzionale di via Genova ristrutturato e inaugurato lo scorso anno per diventare mercato coperto nelle ore mattutine e polo culturale nelle ore serali con tanto di bar e parco gioco.

Qualcosa però è andato storto e dopo l'inaugurazione e una inziale interessamento da parte di Coldiretti per le manifestazioni di Campagna Amica, la struttura ha chiuso i battenti lasciando aperto solo il bar sino a diventare sede di una scuola di ballo altamurana nelle ultime settimane, come denunciato pubblicamente dal consigliere Conca.
La vicenda è stata oggetto di discussione in consiglio comunale dopo il consigliere Lorusso ha incalzato il sindaco chiedendo se non sussistano i presupposti per rescindere il contratto con il gestore.
Valente ha spiegato che la vicenda è al vaglio degli uffici comunali poiché da un primo colloquio con la società Murgia Consert è emerso che al mercato mancherebbero ancora le autorizzazioni della Asl di Bari che consentirebbero la celebrazione dei mercati giornalieri con la relativa vendita dei prodotti alimentari.

La Asl invece avrebbe assicurato di aver chiuso la pratica con tutte le dovute autorizzazioni.
Dove è la verità?
"Per fare chiarezza abbiamo convocato una conferenza dei servizi nella quale pretenderemo la presenza del direttore generale della Asl, chiamando gestore e la stessa Asl per cercare di capire cosa sia realmente successo e soprattutto tentare di risolvere definitivamente la questione" annuncia il primo cittadino dichiarando che a breve ci saranno provvedimenti.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.