cirasola - defeo
cirasola - defeo
La città

Maestra e allievo si ritrovano dopo 53 anni

Lei: “Voglio rivedere tutta la classe”

Un incontro sognato, programmato ma a lungo rimandato. E così solo dopo 53 anni si sono ritrovati.

Lui, Nicola Cirasola, medico veterinario del servizio Asl di Bari. Lei, Maria Antonietta Defeo, una vita per la scuola a formare bravi uomini e buoni cittadini.
Correva l'anno 1961 e la maestra era ancora un'istituzione della società civile. Una guida, un esempio, a volte una seconda mamma. Nella scuola di San Sebastiano, succursale di San Giovanni Bosco arriva in classe una giovane insegnante originaria di Corato. Un anno insieme e il ricordo di quella "dolce insegnante" resta indelebile nella mente degli alunni della prima elementare.
Concluso il ciclo scolastico le vite si separano. Gli alunni crescono e diventano uomini, la maestra invece diventa moglie, madre e torna ad insegnare nel suo paese natale.

Dopo quarant'anni i vicini di casa iniziano a raccontare di Gravina, dei ricordi di gioventù e di qualche nome che alla mente suona familiare. Incrociate date e conoscenze, Nicola Cirasola bussa alla porta della maestra, una dolce nonnina di 81 anni.
"Non sei cambiato per niente, hai ancora questo viso bello tondo" è il commento della maestra Defeo che nonostante gli anni non ha perso la sua dolcezza e che poco dopo confesserà di essere tornata a Gravina negli anni passati e di aver tentato, senza successo, di mettersi in contatto con gli ex alunni.
"Un incontro carico di emozione – racconta Cirasola – Ci siamo raccontati il nostro ultimo mezzo secolo di vita, le ho detto che mi sono sposato che faccio il veterinario. Le ho parlato di me e dei mie amici".
La maestra ascolta e intanto comincia a ricordare altri nomi. Alla fine arriva la sfida: "Voglio incontrare tutta la classe".

L'appuntamento per la grande riunione dei bambini della prima elementare di quel lontano 1961 nella succursale di San Giovanni bosco è programmato per il prossimo settembre.
Tutti in piedi per accogliere la maestra, che per le bacchettate non è mai troppo tardi.
  • Scuola San Giovanni Bosco
Altri contenuti a tema
Venerdì niente scuola per i bambini della "San Giovanni Bosco" Venerdì niente scuola per i bambini della "San Giovanni Bosco" Ordinanza di chiusura per la concomitanza dei lavori Enel
Educazione civica a Palazzo di città Educazione civica a Palazzo di città Il sindaco incontra gli alunni della “San Giovanni Bosco”
La legalità comincia dall'infanzia La legalità comincia dall'infanzia La scuola San Giovanni Bosco ospita il convegno "Camminiamo insieme sui sentieri della Legalità"
Barriere architettoniche: tempi lunghi per l'abbattimento Barriere architettoniche: tempi lunghi per l'abbattimento Dopo la cattedrale, resta l’ufficio anagrafe e la San Giovanni Bosco
San Giovanni Bosco sul tetto d'Italia San Giovanni Bosco sul tetto d'Italia Al Comenius gli alunni della scuola gravinese sbaragliano la concorrenza
“Un volto della solidarietà: la donazione degli organi” “Un volto della solidarietà: la donazione degli organi” Donazioni in calo rispetto allo scorso anno
Non sarà sospesa la maestra gravinese accusata di maltrattamenti Non sarà sospesa la maestra gravinese accusata di maltrattamenti Il Gip: “Non sussistono gravi indizi di colpevolezza”
“Ecchimosi su guancia e collo” “Ecchimosi su guancia e collo” La violenza di una docente su un bimbo di appena 9 anni
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.