Raffaella Colavito- consigliera Comunale M5S
Raffaella Colavito- consigliera Comunale M5S
Politica

5 Stelle: “I cittadini sono stati allontanati dalle istituzioni”

Colavito chiede maggiore trasparenza: “Ci sono grandi progetti. Peccato che nessuno li conosca”

La città è scollata da chi l'amministra. Una disaffezione verso la cosa pubblica, una sfiducia verso le istituzioni che amministrano la città, che viene sottolineata dalla consigliera comunale dei Cinque Stelle, Raffaella Colavito.

"Si prospetta un anno di grandi progetti: biblioteca comunale, rigenerazione urbana, riqualificazione periferie. Peccato che nessuno li conosca"- dice la pentastellata, rifacendosi a quanto dichiarato dal primo cittadino Valente sulle progettualità che riguardano la città di Gravina.

"Solo dopo nostro sollecito il comune ha pubblicato il quadro completo del progetto di rigenerazione urbana"- continua l'esponente Cinque Stelle, che sottolinea come delle altre grandi progettualità di cui si sente parlare si sa poco o nulla: vedi progetto della biblioteca, (nonostante le numerose richieste e il bando sia stato vinto nel lontano 2017); e quello relativo alla riqualificazione delle periferie: "da sei anni che sentiamo questi annunci, ma la situazione ad oggi è palesemente peggiorata".

A detta della Colavito "I cittadini sono stati allontanati dalle istituzioni, alimentando sempre più quel distacco netto tra il palazzo e la cittadinanza".

Una situazione che deve rappresentare un monito per il Primo cittadino, invitato dalla consigliera Cinque Stelle a prendere coscienza degli errori commessi: "causa dei tanti finanziamenti persi ed occasioni mancate, con l'inevitabile rallentamento dell'economia".

"Molte sono state le occasioni (tra cui Matera2019) per imprimere un nuovo corso per la nostra Città e, puntualmente, non le ha colte, lasciando il posto all'urgenza e all'emergenza, figlia di una politica superficiale a cui manca una visione a lungo termine della città"- sottolinea la consigliera comunale di opposizione rivolgendosi a Valente.

Per queste ragioni, nei buoni propositi per il 2019 appena cominciato, l'esponente Pentastellato invita il sindaco a costruire un legame vero con i cittadini "distruggendo il sistema che si è incrostato in questi anni, per far emergere la creatività dei giovani, le idee, il senso di comunità, la trasparenza, la partecipazione e la fiducia nelle istituzioni".

Un appello a far sì che il 2019 rappresenti un anno di riscatto per la città "l'anno dei Musei aperti, degli ex Conventi aperti, dell'ex Rifugio aperto, del Mercato aperto, del Castello aperto, di una Fiera Centenaria aperta alle migliori competenze"- conclude Raffaella Colavito.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.