Cimitero
Cimitero
La città

La situazione del cimitero accende gli animi

Attacco della Consigliera Conca al Sindaco, che replica

Quando si parla del Cimitero facilmente si infervorano gli animi e si accende il dibattito. Questo è successo anche nell'ultima seduta del consiglio comunale, con un vivace botta e risposta tra la consigliera comunale Maria Conca e il sindaco Fedele Lagreca. Un dibattito animato dalla consigliera dei Cittadini Gravinesi, che ha sollecitato l'amministrazione, con toni aspri, a risolvere le questioni legate ai loculi comunali e alle persone che sono in attesa e aspettano risposte dall'amministrazione, velatamente accusata di fare preferenze, visto anche il punto all'ordine del giorno relativo alla riperimetrazione dell'area cimiteriale che prevede l'assegnazione di relitti per la realizzazione di piccoli monumenti funebri dati a 16 richiedenti.
Conca chiede all'amministrazione delle iniziative urgenti da intraprendere per dare degna sepoltura a 670 defunti in lista d'attesa per un loculo comunale dal 2013. Decidere di trovare uno spazio a tutti i costi a quella ristretta parte di cittadini che hanno familiari che non sono in attesa di sepoltura, ma che vorrebbero trasferire in monumenti funebri, viene vista come una discriminazione da parte della consigliera di opposizione.

"Questa decisione è surreale e oltraggiosa nei confronti di 670 nomi di persone e famiglie che dal 2013 attendono un loculo comunale. Considerando che queste famiglie hanno anche versato somme al comune. L'atto di indirizzo e le attività del sindaco hanno un valore morale devastante dopo una pandemia di cui siamo tutti reduci e ha profili ed effetti discriminatori che rendono il Comune suscettibile di azioni legali. Si rischia di vanificare la visione che il cimitero sia un servizio pubblico" - ha attaccato Conca.

Parole che hanno indignato il primo cittadino che ha rimandato al mittente le accuse. "Non c'è nessuna discriminazione sulla morte"- ha replicato stizzito il primo cittadino, volendo ricostruire la vicenda legata ai relitti cimiteriali da trasformare in monumenti funebri.

Lagreca ha spigato il senso della delibera di assegnazione dei relitti. L'indirizzo del governo cittadino è stato quello di dar seguito ad una delibera del 2002 che dava la possibilità alle famiglie che avevano avuto lutti per morti violente e premature di realizzare un monumento funebre a titolo oneroso. Nel 2009 questa legge veniva integrata, dando la possibilità di realizzare un monumento funebre anche ai dipendenti comunali in servizio a seguito di morte improvvisa e violenta. Fin dal 2006 si è cercato di trovare aree utili per la realizzazione di altri monumenti.

Si sono fatti vari sopralluoghi e si è individuato una soluzione che porterà alla realizzazione di 16 nuovi monumenti funebri, su 24 richieste, con domande che risalgono al 2004. "Stiamo cercando altre soluzioni per aumentare tale numero, tentando di realizzare anche altri monumenti funebri alla fine di viale della Rimembranza" - ha aggiunto l'assessore Stimolo.
"Stiamo dando dignità a chi è morte e a questo consiglio comunale" - ha ribadito Lagreca.

E per chi ha comprato i loculi comunali ed è ancora in attesa?
"Successivamente sono in programma la realizzazione dei loculi per rispondere alle famiglie che stanno sopperendo in altra maniera alle sepolture" - risponde Stimolo, che sottolinea come il terzo step prevede di dare una visione diversa del cimitero attraverso l'ampliamento o un nuovo insediamento.
  • Cimitero
  • Fedele Lagreca
  • cittadini gravinesi
Altri contenuti a tema
La Farmacia territoriale tornerà a Gravina La Farmacia territoriale tornerà a Gravina Dal 12 settembre all’ospedale della Murgia. Poi al vecchio nosocomio (lavori in corso)
Basket inclusivo, a Gravina si torna a giocare dopo tre anni Basket inclusivo, a Gravina si torna a giocare dopo tre anni Incontro a Palazzo di Città per affrontare la vicenda
Prove tecniche di cittadinanza attiva Prove tecniche di cittadinanza attiva La giunta Lagreca dà mandato agli uffici per il varo del “Patto per la Città”
Interramento ferrovia, la giunta muove i primi passi Interramento ferrovia, la giunta muove i primi passi Attivare un tavolo politico-tecnico con tutti gli enti interessati
Dehors, via libera agli ampliamenti Dehors, via libera agli ampliamenti Previsti spazi in più sino al 50% senza costi aggiuntivi
"Dissuasori in cemento in via Giardini vanno tolti" "Dissuasori in cemento in via Giardini vanno tolti" I Cittadini gravinesi chiedono l’intervento del sindaco Lagreca
Chiusa una residenza per anziani a Gravina Chiusa una residenza per anziani a Gravina Emessa ordinanza del sindaco dopo controllo dei carabinieri del Nas
Consultorio familiare: "a breve potenziamento" Consultorio familiare: "a breve potenziamento" Incontro al Comune tra Asl e Sindaco per stilare cronoprogramma
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.