Immigrati
Immigrati
La città

La Parrocchia SS Pietro e Paolo accoglie una madre ed una bambina del Camerun

Sposa il progetto della Caritas Diocesana “Rifugiato a Casa Mia”

Per Dio non esistono stranieri, né confini territoriali, né diversità alcune. Tutti sono suoi figlia e la Chiesa, madre, presta soccorso ai più bisognosi, non volta loro le spalle. D'altronde, con quale coraggio negare un tetto e un pasto ad una madre ed un neonato?

"Rifugiato a Casa Mia" è il progetto promosso dalla Caritas Diocesana e consiste nell'accogliere una giovane mamma del Camerun con la sua piccola bambina di appena 7 mesi presso la casa parrocchiale per la durata di un semestre. Dopo aver trascorso un periodo presso la cooperativa "San Sebastiano" di Gravina, da domenica 8 gennaio saranno accolte presso la Parrocchia SS Pietro e Paolo e seguite da due famiglie tutor, la famiglia Olivieri e la famiglia Anselmi, le quali, con la collaborazione della comunità parrocchiale, cercheranno di aiutarle nell'affronto delle vicende quotidiane e nel tentativo di trovare un lavoro, che possa garantirle un adeguato sostentamento.

Ed è con le parole proferite dal Santo Padre, Papa Francesco, che il parroco Don Giuseppe Loviglio si rivolge alla cittadinanza invitandola "a spalancare le porte del cuore verso i nostri fratelli più bisognosi, donando qualsiasi cosa possa tornare utile ai nostri ospiti o offrendo una proposta di lavoro alla giovane mamma. Chiunque desiderasse collaborare a questo progetto può contattare me o le famiglie tutor. Certo di poter contare sulla generosità di ciascuno, ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno condividere con noi questa esperienza di accoglienza".
  • Solidarietà
  • Immigrati
  • Chiesa Santi Pietro e Paolo
  • Accoglienza
Altri contenuti a tema
Lotta agli sprechi nei Comuni della Murgia Lotta agli sprechi nei Comuni della Murgia Una rete di ridistribuzione degli alimenti e dei prodotti farmaceutici da banco
10 Movimento Politico “Con Alesio Valente”: "Basta a tutto questo" Movimento Politico “Con Alesio Valente”: "Basta a tutto questo" Solidarietà e vicinanza espressa nei confronti dell'amministrazione democraticamente eletta
1 Integrato di 28 nuovi posti letto il Piano per l’Emergenza Freddo Integrato di 28 nuovi posti letto il Piano per l’Emergenza Freddo I senzatetto saranno accolti anche presso la struttura “Feel at Home” di Gravina in Puglia
Grandi e piccini, rinviato alla prossima settimana l'evento "La Befana solidale, un dono per un sorriso" Grandi e piccini, rinviato alla prossima settimana l'evento "La Befana solidale, un dono per un sorriso" L'ondata di maltempo blocca l'organizzazione
9 "Pane sospeso" per le famiglie meno abbienti di Gravina "Pane sospeso" per le famiglie meno abbienti di Gravina Promotore dell'iniziativa il Consorzio "Gravina in Murgia"
Gli Ultras, dalla parte dei terremotati Gli Ultras, dalla parte dei terremotati Ecco a chi rivolgersi per dare il proprio contributo
L'immigrato: non è una minaccia, ma un dono L'immigrato: non è una minaccia, ma un dono Oltre i pregiudizi e i luoghi comuni per una sana convivenza
A Gravina si parla di "Immigrazione, accoglienza e la società" A Gravina si parla di "Immigrazione, accoglienza e la società" La Cooperativa di Accoglienza "San Sebastiano" celebra così la giornata mondiale del rifugiato
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.