Vaccini anti-Covid
Vaccini anti-Covid
Ospedale e Sanità

Inizia la fase 1 della vaccinazione contro il Covid-19

Uno dei punti di somministrazione è l'ospedale della Murgia

Dopo la data simbolica del V (Vaccine) - Day di domenica, con le prime centinaia di dosi inoculate in prevalenza a operatori sanitari e pure a una signora anziana di 94 anni, inizia a partire da oggi la fase 1 della campagna vaccinale contro il Covid-19.

In Puglia è arrivata la prima fornitura di 30.420 dosi di vaccino anti covid e sono state già state distribuite negli 11 punti dislocati su tutto il territorio regionale. Lo comunica l'assessore alla sanità Pier Luigi Lopalco. "La macchina organizzativa sta procedendo senza sosta - prosegue Lopalco -. I vaccini sono stati presi in consegna e stoccati, garantendo la catena del freddo, dal personale delle farmacie ospedaliere. Questi luoghi sono sorvegliati dalle forze dell'ordine, che ringrazio per il grande lavoro di squadra che stanno realizzando insieme a tutto il personale sanitario. La conservazione dei vaccini avviene all'interno di ultra freezer a - 80 gradi".

La vaccinazione riguarderà, come priorità, gli operatori sanitari aderenti in maniera volontaria e le case di riposo per anziani.

Sono 26 i punti di vaccinazione attivati in tutta la regione, 1558 le dosi somministrate in questa prima giornata, il triplo rispetto al V-Day del 27 dicembre. Uno dei punti di vaccinazione è l'Ospedale della Murgia dove è arrivata la prima fornitura di dosi (nella foto).

La Puglia è ancora alle prese con la seconda ondata dei contagi. La curva epidemiologica è in discesa ma la circolazione del virus resta elevata. Inoltre si sono registrati i primi casi di positività alla variante inglese, ritenuta maggiormente contagiosa. Secondo l'Istat, in Puglia la seconda ondata è stata oltre venti volte più forte della prima.

Ospedale della Murgia
Uno dei punti di vaccinazione è l'Ospedale della Murgia. Qui gli operatori del Servizio Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento Area Nord hanno vaccinato, assieme al team di infermieri vaccinatori del presidio, una rappresentanza di tutte le unità operative più esposte: reparti Covid, direzione sanitaria, tecnici di radiologia, servizi, medico competente e medici e infermieri vaccinatori.

A coordinare le attività Annalisa Altomare, responsabile della direzione medica, e Grazia Fortunato, dirigente SISP Area Sud: "Tra gli operatori del Sisp e i nostri vaccinatori – spiega Altomare – è stato fatto un lavoro impegnativo, coinvolgendo in modo trasversale il personale di tutte le unità operative. Ora proseguiremo nei prossimi giorni secondo programma: abbiamo appena cominciato e sappiamo che sarà un percorso lungo ma entusiasmante". Tra i primi a vaccinarsi proprio la dottoressa Altomare, in qualità di medico vaccinatore, la responsabile Sisp Fortunato e il direttore dell'Ortopedia e Traumatologia, Claudio Mori.
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Covid, riattivato sostegno psicologico Covid, riattivato sostegno psicologico Un servizio di primo ascolto telefonico per supportare chi ha bisogno di aiuto psicologico
Coronavirus, scende ancora numero dei positivi Coronavirus, scende ancora numero dei positivi Ma non bisogna abbassare la guardia
Scuola in sicurezza con le squadre del tracciamento sanitario Scuola in sicurezza con le squadre del tracciamento sanitario La proposta della giunta regionale pugliese
Mons. Ricchiuti in visita ai reparti Covid della diocesi Mons. Ricchiuti in visita ai reparti Covid della diocesi Visite all'ospedale della Murgia e al Miulli
Covid: divieti prorogati per un mese Covid: divieti prorogati per un mese Le ordinanze del sindaco valide fino al 15 febbraio
Coronavirus, giorno di chiusura per la scuola San Giovanni Bosco Coronavirus, giorno di chiusura per la scuola San Giovanni Bosco Ordinanza del sindaco per il plesso in corso Vittorio Emanuele II
La Puglia torna in zona arancione La Puglia torna in zona arancione In base ai parametri sanitari dell'emergenza Covid19
1 Vaccino anticovid, adesioni elevate a Gravina Vaccino anticovid, adesioni elevate a Gravina Quasi completata all'ospedale della Murgia, ora i medici
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.