presentazione libro laddaga
presentazione libro laddaga
Libri

“In Viaggio sull'Appia”, presentata la nuova pubblicazione di Michele Laddaga

L’antica infrastruttura culturale tra dinamiche storiche, archeologiche ed ambientali

Dal 2018 al 2021 il prof. Michele Laddaga visita archivi e consulta testi che custodiscono l'antica storia della nostra città, ne deriva un lavoro di ricerca indiziaria presentata presso la sala convegni del Museo Civico, resa nelle pagine della sua ultima opera redatta con "registro di scrittura snello, ma con rigore formale ineccepibile" - come sottolineato dal prof. Luciano Piepoli del dipartimento di Ricerca ed Innovazione Umanistica dell'Università di Bari.

IN VIAGGIO SULLA VIA APPIA approfondisce l'andamento del tracciato della strada consolare relativo al tratto pugliese, in particolare tra Venusia e Tarentum in un intreccio tra fonti storiche, archeologiche con il contesto culturale, ambientale e paesaggistico di riferimento. Il volume ha il pregio di rappresentare un lavoro organico e completo relativo alla Regina Viarum che passa in rassegna tutta la bibliografia disponibile: fonti scritte tardoromane, cartografia di età moderna, studi storico-archeologici e topografici pregressi nonché ricerche più recenti;

L'ambizione di far riscoprire il valore intrinseco della antica Via che custodisce il nostro passato con la riappropriazione non solo fisica e spaziale del tracciato, ma soprattutto dei valori che rappresenta;

L'onestà intellettuale di suggerire una lettura sempre critica delle fonti condividendo dubbi e vagliando le interpretazioni rispetto alle questioni di individuazione della stessa nel tratto lucano e pugliese;

La consapevolezza di asserire che in tutte le ricerche, anche laddove un tracciato visibile come elemento probatorio conclusivo di annose disquisizioni non si è (ancora) reso evidenza materiale, Silvium c'è.

L'amore per la storia romana, la curiosità che accompagna la sete di conoscenza, la passione per la propria terra è evidente nell'augurio che coloro i quali conoscono da sempre l'autore, come storico e come uomo, esprimono con diversi linguaggi durante la serata, da Mons. Giovanni Ricchiuti che ha condiviso con lui l'esperienza in seminario, al figlio maggiore che cita Dante ed il canto che vede protagonista la figura di Ulisse, al maestro Giovanni Mugnuolo che con l'interpretazione strumentale dei temi d'amore di Morricone allieta la serata culturale moderata dal giornalista e amico dott. Michele Salomone.

La pubblicazione è un appassionato ed apprezzato lavoro di recupero delle origini, della testimonianza storica, ma anche paesaggistica e si rende strumento di salvaguardia dell'identità di un territorio, tuonando come provvidenziale in un rinnovato e comunitario interesse data la formalizzazione della candidatura della Via per l'iscrizione nella lista del patrimonio mondiale UNESCO laddove l'esclusione dell'area gravinese dai contesti da coinvolgere possa essere riconsiderata e sottoposta a nuove indagini improntate alla ricerca della verità storica dei luoghi, senza torto alla scienza, ma nemmeno a danno delle comunità.

E se il saggio dà nuova voce ed organicità alle fonti, all'indagine archeologica per cui sono stati stanziati nuovi fondi da parte del dicastero della Cultura, come annunciato dinanzi al consesso dall'assessore al bilancio Leo Vicino, viene affidata la speranza che possa dar alla luce le tracce, concrete e visibili nell'area del cosiddetto "Parco Bruno", così come richieste per la candidatura che considera la strada come 'sito seriale' - puntualizza l'architetto Luigi Oliva, rappresentante del Parco Archeologico dell'Appia- e non nella sua interezza coinvolgendo, per suddetto motivo, solo le località che, allo stato dell'arte, presentano evidenze tangibili.

Sembrerebbe essere, or dunque, provocatoriamente, necessario per rientrare nella candidatura rinvenire un selciato che attraversa le antiche vestigia della nostra città, al momento, però, materializzato solo sulla copertina del volume, firmata dall'artista Pino Navedoro.

Attraverso le pagine del saggio storico di Michele Laddaga si gode del viaggio nel passato lungo la strada romana e lungo la storia dell'itinerario millenario ma, soprattutto, nel futuro proiettando l'arteria in un'ottica di consapevolezza, divulgazione e promozione storico-culturale tesa al recupero del suo 'senso' come elemento fondante del paesaggio contemporaneo, sintesi del 'binomio del naturale con l'artificiale' nel suo susseguirsi nel tempo.

L'Appia, infatti, conclude l'autore, è "Una strada" che "ci può mostrare una via da seguire" in chiave di rilettura e di fruizione turistica lenta e sostenibile riportando in auge itinerari culturali in una comunanza di identità storica, religiosa (con l'uomo-pellegrino medioevale), commerciale e geografica che connette tra loro le diverse realtà territoriali, espressioni di scenari materiali e scenari umani nella Storia, da Roma a Brindisi.

  • Presentazione libro
  • Libri
Altri contenuti a tema
A 70 anni dalla morte Luca Lagreca sindaco di Gravina, un libro di Massari A 70 anni dalla morte Luca Lagreca sindaco di Gravina, un libro di Massari Il nipote Nicola Lagreca: “Tutta la famiglia e la comunità è grata del lavoro di Pinuccio”
Vita di un cittadino “contadino” amministratore galantuomo Vita di un cittadino “contadino” amministratore galantuomo Giuseppe Massari racconta la storia di Luca Lagreca sindaco di Gravina
Abitare e venerare: frequentare il territorio e apprezzarlo Abitare e venerare: frequentare il territorio e apprezzarlo La presentazione del libro di Angela Ciancio "Gravina Antica".
Gianluca Caporaso da “Tempo al Tempo” Gianluca Caporaso da “Tempo al Tempo” Alle Officine Culturali “per chi legge, per chi non legge, per chi leggerà”
3 Gravina nel libro “Mestieri e Società” Gravina nel libro “Mestieri e Società” Intervista agli autori del testo Michele Gismundo e Giuseppe Marrulli
15 “La banalità del Bene” protagonista di “libri in Fiore” “La banalità del Bene” protagonista di “libri in Fiore” Secondo appuntamento della rassegna culturale dedicato al volume di Renzo Paternoster
Presentazione del libro "Senza far rumore" Presentazione del libro "Senza far rumore" Hortus ancora una volta luogo di interessanti eventi culturali
Presentato il nuovo libro del Prof. Laiso “Lessico minimo del dialetto gravinese” Presentato il nuovo libro del Prof. Laiso “Lessico minimo del dialetto gravinese” Il ricavato, offerto a Save the Children Italia, per i bambini delle regioni colpite dalle alluvioni
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.