Torrente Gravina verde
Torrente Gravina verde
Cronaca

Il torrente si tinge di verde ed è subito allarme inquinamento

Verifiche in corso da parte dei Carabinieri Forestali

Giovedì l'amara scoperta: il torrente Gravina si è tinto di verde acido.
E' bastata una foto e due righe sui social network per far scattare l'allarme inquinamento in città.

Un allarme concretizzato in una denuncia formalizzata nella caserma dei Carabinieri Forestali di Altamura che ha dato il via libera a specifiche ricerche.

La denuncia è stata inviata direttamente nella mani del colonnello provinciale dei Carabinieri Forestali, Giovanni Misceo il quale interpellato da Gravinalife ha confermato che sono in corso specifiche verifiche con singoli campionamenti di acqua del torrente Gravina per stabilire l'esatta natura del fenomeno che ha dato l'inquietante colorazione al torrente, pur ribadendo che "risulta difficile pensare che si tratti di inquinamento poichè il depuratore a Gravina è posto a valle del torrente e non a monte".

Ulteriori saggi saranno effettuati nei prossimi giorni per scongiurare ufficialmente l'ipotesi di inquinamento intanto lo stesso Colonello Misceo tranquillizza "difficile che si tratti di inquinanti versati in acqua. E' più probabile, anche sulla base dei primi risultati, che si tratti di un fenomeno naturale di putrefazione delle alghe. Fenomeno che per altro si è già verificato in passato".

Nei prossimi giorni saranno resi noti i risultati ufficiali.


Foto di Carlo Centonze
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.