Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Furti della banda della Bmw, sequestro di beni a un indagato

Anche Gravina tra le città colpite dai ladri

La Guardia di finanza di Bari ha eseguito un sequestro di beni di circa 600mila euro, su disposizione del Tribunale, nei confronti di un uomo di origini albanesi, residente a Cassano delle Murge. L'uomo è accusato di aver fatto parte di una banda che ha commesso svariati furti, anche a Gravina.

L'indagine è stata svolta con il coordinamento della Procura di Bari. Ferma restando la presunzione d'innocenza sino a sentenza definitiva, nell'impianto accusatorio l'uomo è ritenuto responsabile di attività estorsive avvenute nell'ottobre 2016 e di una serie di reati contro il patrimonio compiuti tra il settembre 2018 e il febbraio 2019, dalla cosiddetta "banda della Bmw". La banda, composta da 4 o 5 persone, ha commesso ben 22 furti in danno di esercizi aperti al pubblico (bar, stazioni di servizio, negozi di telefonia, pizzerie, banche e uffici postali) attivi in diversi centri della Città Metropolitana di Bari (Santeramo in Colle, Casamassima, Gioia del Colle, Noicattaro, Gravina in Puglia, Castellana Grotte, Toritto, Adelfia, Acquaviva delle Fonti, Valenzano, Conversano, Cassano delle Murge e Bitonto) e delle provincie di Potenza, Matera e Taranto.

I furti sarebbero stati commessi adottando un "modus operandi" ben collaudato: 4 o 5 sodali con il volto coperto, utilizzando diverse autovetture rubate o riciclate, di notte colpivano l'obiettivo; forzando aperture o saracinesche, si impossessavano dei soldi o della merce, nascondendo poi i mezzi di trasporto e la refurtiva in capannoni ubicati a Bitonto, Santeramo in Colle e Cassano delle Murge.

Sul conto dell'indagato, già sottoposto nel 2020 a fermo di indiziato di delitto, sono stati svolti accertamenti patrimoniali dai quali è emersa la sproporzione tra beni posseduti (anche tramite familiari) e redditi dichiarati. Da ciò si desume una presunta origine illecita di tali beni. Per questa ragione il Tribunale ha accolto la misura del sequestro, eseguita a Cassano con i sigilli a due appartamenti con relativi garage e disponibilità finanziarie.
  • Guardia di Finanza
  • Furti
Altri contenuti a tema
L’ANFI incontra il vescovo L’ANFI incontra il vescovo L’associazione dei finanziari di Gravina a colloquio con Mons. Russo
Metronotte sventa furto in villa Metronotte sventa furto in villa Malviventi fuggiti su suv e moto di grossa cilindrata
Intitolata al finanziere scelto Domenico Conticchio la sezione A.N.F.I. di Gravina Intitolata al finanziere scelto Domenico Conticchio la sezione A.N.F.I. di Gravina Posta una targa all’ingresso del locale.
Furti in appartamenti in aumento a Gravina, cresce la paura Furti in appartamenti in aumento a Gravina, cresce la paura Segnalati numerosi episodi che minano la sicurezza dei cittadini
Metronotte Sventa furto in villa Metronotte Sventa furto in villa Malviventi all’opera nelle campagne gravinesi
Rinnovata convenzione tra Regione Puglia e Fiamme Gialle Rinnovata convenzione tra Regione Puglia e Fiamme Gialle Per controlli sulla spesa sanitaria pubblica
Metronotte sventa furto di pannelli fotovoltaici Metronotte sventa furto di pannelli fotovoltaici Pronto l’intervento delle guardie giurate in piena notte presso un sito di fotovoltaici alle porte di Gravina
Contrasto del fenomeno dell'abbandono rifiuti Contrasto del fenomeno dell'abbandono rifiuti nuove vetture per la Guardia di Finanza. Maraschio: "una preziosissima collaborazione istituzionale"
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.