Incendio sulla collina di Botromagno. <span>Foto Carlo Centonze</span>
Incendio sulla collina di Botromagno. Foto Carlo Centonze
Territorio

Dopo l’Amministrazione tocca ora ai cittadini incontrarsi domenica mattina

Si parla ancora di incendi, di opportunità e del bosco Difesa Grande

Dalle parole si passa ai fatti. Dopo il violento incendio del mese di agosto che ha devastato oltre 1500 ettari del bosco SIC Difesa Grande l'Amministrazione ed i cittadini iniziano la loro partita.

È notizia di qualche giorno fa che il sindaco Alesio Valente e l'assessore regionale all'ambiente Filippo Caracciolo hanno concordato le iniziative da intraprendere per individuare le misure straordinarie da adottare al fine di favorire la rinascita dell'area. Il primo passo sarà una seduta della giunta comunale alla quale prenderanno parte, insieme all'assessore Caracciolo, anche tecnici e funzionari dell'assessorato regionale all'ambiente.

All'ordine del giorno la ricognizione dei danni patiti dal Bosco e l'avvio del confronto sulle procedure, amministrative e giuridiche, per rilanciare Difesa Grande e valutare la possibilità di interventi, nella cornice dei vincoli ambientali che gravano sull'area.

Come viene confermata la volontà, almeno a parole, di coinvolgere tutte le forze politiche, sociali ed associative. «Per trasparenza e con spirito di collaborazione, aggiorneremo costantemente di ogni iniziativa il consiglio comunale ed i gruppi consiliari, pronti a recepire spunti e suggerimenti positivi che dovessero pervenirci».
I cittadini rispondono invece con una chiamata alle armi: l'U.Di.Con (Unione per la Difesa dei Consumatori) organizza l'evento "Sei anche tu la DIfesa Grande del Bosco indifeso" che si terrà domenica 10 settembre alle ore 9.00 presso l'ex Bar "il Rifugio", all'ingresso del bosco stesso, dove l'obiettivo è incontrarsi per riscrivere insieme una storia che fino ad oggi è stata solo "nera".

La necessità di intraprendere un cammino comune fatto di conoscenza, di approfondimento, di studio e di confronto con altre realtà territoriali che hanno trasformato un'area verde in opportunità, sia da un punto di vista della tutela e della biodiversità, sia sociale e con ricaduta economica per una comunità.

Non resta che aspettare e vedere se le due parti, la parte politica e la parte della comunità, si incontreranno e cammineranno insieme.
  • Incendio
Altri contenuti a tema
Un'auto in fiamme nella notte Un'auto in fiamme nella notte Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco e i Carabinieri
Incendio in un appartamento Incendio in un appartamento Operazioni in corso dei vigili del fuoco
Paura in via Garibaldi: fuoco in una mansarda Paura in via Garibaldi: fuoco in una mansarda Tanta paura ma nessuno ferito
Incendio del bosco Difesa Grande, dopo un anno arrivano le risposte Incendio del bosco Difesa Grande, dopo un anno arrivano le risposte Alla Regione si è discussa un'interrogazione sulla tutela del patrimonio forestale
Gli incendi boschivi in Puglia nel 2017, il 18 % del totale Gli incendi boschivi in Puglia nel 2017, il 18 % del totale La Sigea rimarca come l'unica vera tutela dei beni e delle vite umane e animali sia la prevenzione
3 Incendio al Bosco: tavolo tecnico tra Comune e Regione Incendio al Bosco: tavolo tecnico tra Comune e Regione A metà Settembre l’incontro per definire il percorso di rinascita di Difesa Grande
1 Legambiente diffonde i dati della stima parziale degli incendi Legambiente diffonde i dati della stima parziale degli incendi Numeri da far tremare i polsi e che dimostrano tutte le falle di un sistema che non funziona
20 Dopo la conta dei danni è il momento del puntate il dito Dopo la conta dei danni è il momento del puntate il dito Ammontano a quasi 1500 le aree boschive attraversate dal fuoco
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.