discarica via Rodi
discarica via Rodi
La città

Discariche a cielo aperto, via Rodi e non solo

Controlli della municipale sul territorio, partono le sanzioni

Pochi giorni fa l'ultimo caso: in via Rodi rifiuti speciali abbandonati tra cui elettrodomestici, antenne, complementi d'arredo, rame e vecchi pneumatici a pochi passi dal centro abitato.

Ai cittadini che lamentano l'assenza di controlli e la mancata adozione di provvedimenti per scoraggiare l'abbandono illegale di rifiuti, la polizia municipale risponde con i fatti.
"Abbiamo verificato quanto accade in via Rodi anche se la situazione era già nota. L'area in questione – spiega Amedeo Visci comandante della Municipale – è di proprietà privata quindi spetta ai proprietari provvedere alla pulizia dell'area".
Via Rodi del resto non è un caso isolato.
In questi giorni diverse sono le zone periferiche su cui è caduta l'attenzione dalla Municipale e diverse sono le sanzioni elevate contro alcuni cittadini.
Le procedure del resto non sono semplici soprattutto quando le discariche abusive, come nel caso di via Rodi, insistono su suoli privati.

"Non di rado in periferia o anche in città, alcuni lembi di terreni lasciati liberi come pertinenze degli immobili, diventano terra di nessuno e luoghi di abbandono di rifiuti speciali. Stiamo monitorando la situazione – assicura Visci - In alcune zone siamo già intervenuti per pulire e altri provvedimenti saranno assunti nelle prossime settimane, soprattutto in vista dell'estate".
Occorre in pratica ripulire le aree pubbliche e soprattutto costringere i privati a rispettare l'ordinanza emessa dall'amministrazione Divella che impone ai proprietari di aree verdi il decoro e la pulizia della zona. Pena: pesanti sanzioni da parte della pubblica amministrazione.
Sanzioni che sono già cadute sulla testa di alcuni cittadini ma che evidentemente non bastano a scoraggiare quanti preferiscono abbandonare per strada vecchio oggetti che non servono più.
  • Rifiuti
  • Forze dell'Ordine
  • Discarica
Altri contenuti a tema
Centro comunale di raccolta, disco verde della giunta al progetto Centro comunale di raccolta, disco verde della giunta al progetto Approvato il progetto esecutivo dell'impianto in contrada Cozzarolo
Ritiro delle buste: cambia il punto di distribuzione Ritiro delle buste: cambia il punto di distribuzione Bisogna recarsi al centro comunale di raccolta
"Rifiuti: ora abbattere i costi e combattere gli abbandoni" "Rifiuti: ora abbattere i costi e combattere gli abbandoni" Dopo l'incremento della raccolta differenziata, questi i nuovi obiettivi
4 Rifiuti, cresce la raccolta differenziata nell’Aro Ba/4 Rifiuti, cresce la raccolta differenziata nell’Aro Ba/4 Nel 2019 la percentuale di raccolta è pari al 70,27%. Soddisfatto Valente
Raccolta differenziata, nel periodo delle feste modifiche al calendario di raccolta Raccolta differenziata, nel periodo delle feste modifiche al calendario di raccolta Fino al 6 gennaio, solo per le utenze domestiche
Rifiuti: nasce società impianti Puglia Rifiuti: nasce società impianti Puglia Regione prevede 7 nuove strutture compostaggio in piano settore
1 Ecopulizia, volontari al lavoro Ecopulizia, volontari al lavoro Raccolti rifiuti nelle periferie. Piantati alberi e seminati semi per una città più sostenibile
Rifiuti: un Ccr a Gravina, arriva la firma del contratto Rifiuti: un Ccr a Gravina, arriva la firma del contratto Sei mesi per la realizzazione del centro di raccolta comunale
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.