Consigliere regionale Gianni Stea
Consigliere regionale Gianni Stea
Territorio

Decadenza da consigliere regionale, ricorso di Stea

Resta in carica ma al momento non ha le deleghe di assessore

Gianni Stea ha presentato ricorso contro l'ordinanza del Tribunale di Bari che ha dichiarato la sua decadenza da consigliere regionale per incompatibilità, a causa della nota vicenda dei bolli auto non pagati per circa 8000 euro. Sono stati successivamente sanati ma al momento della proclamazione, secondo il Tribunale, c'era un debito verso l'ente regionale e questo è ritenuto motivo di incompatibilità.

Stea al momento è senza deleghe di assessore che Emiliano ha avocato a sé in attesa che la vicenda si definisca. Con la presentazione del ricorso, Stea non decade e occorrerà attendere le fasi successive del giudizio amministrativo. A chiederne la decadenza è stata la prima dei non eletti dei "Popolari" Marianna Legista.

Dopo aver presentato il ricorso, Stea ha dichiarato di "voler continuare senza sosta l'impegno a favore della Comunità pugliese dai banchi del Consiglio regionale e al fianco della Giunta guidata dal Presidente, Michele Emiliano", chiarendo di attendere con serenità e massima fiducia nella Giustizia italiana la pronuncia della Corte. Stea coglie l'occasione per rivolgere una caloroso saluto ai "ragazzi e alle ragazze pugliesi che hanno partecipato ai vari concorsi che dal maggio scorso – con tempi da record e con una svolta netta rispetto a quanto avveniva in passato – hanno permesso a moltissimi di loro di intraprendere una professione nell'ambito della pubblica amministrazione". E rivolge "i doverosi ringraziamenti al Direttore di Dipartimento, Dott. Ciro Imperio, al Direttore di Sezione, Dott. Nicola Paladino ed al personale tutto. Abbiamo fatto un lavoro certosino e di squadra per garantire la totale trasparenza e meritocrazia per l'assunzione di nuove figure professionali necessarie a rinnovare e modernizzare la macchina amministrativa anche in ambiti complessi, dando al contempo speranze a tanti giovani in cerca di un'occupazione di valore a tempo indeterminato in un momento difficile per il Paese".
  • Gianni Stea
Altri contenuti a tema
Gianni Stea torna in giunta regionale Gianni Stea torna in giunta regionale Nominato assessore al Personale e organizzazione, Contenzioso amministrativo
Stea resta in Consiglio regionale Stea resta in Consiglio regionale Dopo la presentazione del ricorso è sospesa la sua "decadenza"
Regione: Gianni Stea senza deleghe di assessore Regione: Gianni Stea senza deleghe di assessore Dopo la sua autosospensione per la vicenda giudiziaria dell'incompatibilità
Torna a vivere la chiesetta “ex Pescarella” Torna a vivere la chiesetta “ex Pescarella” La Regione Puglia concede l’uso della cappella alla parrocchia San Domenico
Gravina e Santeramo, vicesindaci ai Popolari Gravina e Santeramo, vicesindaci ai Popolari Soddisfazione espressa dall’assessore regionale Gianni Stea
I Popolari-Popolari con Emiliano su crisi e futuro a Gravina I Popolari-Popolari con Emiliano su crisi e futuro a Gravina Stea, “il Movimento non ha sottoscritto alcun documento a sostegno dell’ ex sindaco Alesio Valente”.
6 Nucleare: area scelta è a ridosso del bosco di Gravina Nucleare: area scelta è a ridosso del bosco di Gravina Unanime il "no" della politica: commenti di Emiliano, Stea, Lega e Pd
Ecofeste, disco verde della giunta regionale Ecofeste, disco verde della giunta regionale Pronti finanziamenti per le manifestazioni “plastic free”
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.