biblioteca ettore pomarici santomasi
biblioteca ettore pomarici santomasi
Palazzo di città

Community Library: Gravina in cima alla graduatoria

Approvato il progetto per la realizzazione in città di una biblioteca di comunità

Al quattordicesimo posto. In posizione utile per concorrere ai finanziamenti già disponibili che saranno rimpinguati con quelli, ulteriori, già annunciati dall'assessore regionale alla cultura Loredana Capone.

Gravina avrà una sua biblioteca di comunità. Le valutazioni compiute dalla Regione Puglia in ordine alle 160 domande giunte in risposta al bando "Smart in_Community Library" hanno dato vita ad una graduatoria in cui figurano 135 progetti ammessi, con quello gravinese in quattordicesima posizione. Tanto in alto da conquistare la sicurezza di poter godere dei fondi già pronti ad essere erogati: 20 milioni di euro garantiti dalla Regione per consentire precise e ben definite azioni. Tra queste l'esecuzione di lavori edili e di impiantistica e la dotazione di attrezzature finalizzate all'abbellimento degli spazi ed alla loro fruizione, ma pure l'acquisto di libri, servizi di catalogazione e digitalizzazione del patrimonio librario, lo start up (per il primo anno) per storytelling, storyboard, gamification ed attività di informazione e documentazione. Previsioni contenute anche nel progetto gravinese, "La casa del fuorilegge", nato da una serie di incontri tra l'amministrazione comunale e gli istituti scolastici, le associazioni turistico-culturali, aziende e commercianti.

«L'iter burocratico per l'assegnazione dei fondi ed il passaggio alla fase esecutiva - sottolinea il sindaco Alesio Valente - non è ancora del tutto concluso, ma già oggi possiamo festeggiare una certezza, con una notizia che la comunità gravinese attendeva da tempo. In questi anni siamo riusciti a far rete. Con un buon lavoro di squadra di tutta la giunta, abbiamo raccolto suggerimenti e proposte provenienti dal mondo delle scuola, della cultura e dell'associazionismo ed alla fine abbiamo tagliato il traguardo. Sono contento: ancora una volta le proposte progettuali dell'amministrazione comunale incassano apprezzamenti e finanziamenti. Se ne gioveranno stavolta, in particolare, i giovani della nostra città, ai quali consegneremo un importante spazio di dialogo, studio e confronto».

La realizzanda biblioteca di comunità vedrà la luce nei locali a piano terra del Municipio, con ingresso da via Ianora. «Le opere da realizzare - sottolinea ancora Valente - consentiranno anche il recupero architettonico, oltre che funzionale, di parte di un immobile di pregio storico di Gravina, collegato anche all'adiacente chiesa di san Francesco, e della prospiciente corte». Spesa prevista: poco meno di 900.000 euro. «Ringrazio l'assessore Capone per la programmazione messa in atto - chiosa il primo cittadino gravinese - perché, con quella che può definirsi un'intuizione geniale, ha consentito a tanti Comuni, compreso il nostro, di trovare finanziamenti per investimenti culturali necessari che altrimenti sarebbero stati impossibili. Noi, dal canto nostro, ce la metteremo tutta per valorizzare al meglio questa preziosa opportunità».
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.