Bracconieri - sequestro fucile munizioni e laccio di acciaio
Bracconieri - sequestro fucile munizioni e laccio di acciaio
Cronaca

Caccia al cinghiale nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia: tre denunce

Ai tre bracconieri, sequestrati un fucile, munizioni e un laccio d’acciaio

Tre soggetti sono finiti nella rete dei controlli a tutela del patrimonio faunistico dell'area protetta del Parco Nazionale dell'Alta Murgia posti in essere dai militari della Stazione Parco di Altamura che da tempo attenzionavano un'area boschiva, oggetto di fenomeni di bracconaggio al cinghiale, nel territorio di Altamura e Toritto.

I monitoraggi e le perlustrazioni, effettuati anche con l'ausilio di videocamere, hanno permesso di individuare in un sito di transito degli animali, l'installazione di alcuni "lacci" ossia rudimentali cappi costituiti da cavi di acciaio in grado, al passaggio, di intrappolare o strangolare l'animale. Proprio attorno a tali lacci, di volta in volta predisposti per la cattura, è stato notato un movimento in precise ore della giornata che ha condotto i militari a sorprendere sul posto i tre soggetti, uno dei quali in possesso di arma ad uso caccia come pure munizione a palla singola idonea ad abbattere ungulati.

Fucile e munizioni, unitamente al laccio occultato, sono stati posti sotto sequestro e i tre uomini deferiti all'Autorità Giudiziaria di Bari per il reato di esercizio venatorio in area naturale protetta con mezzi non consentiti e per l'introduzione di armi non consentita in area protetta.
  • Ente Parco Nazionale dell'Alta Murgia
  • Denuncia
  • Cinghiali
  • Caccia
Altri contenuti a tema
Motocross nel Parco dell’Alta Murgia Motocross nel Parco dell’Alta Murgia Carabinieri Forestali sanzionano tre motociclisti
Presentazione piano per l'ospitalità sostenibile Presentazione piano per l'ospitalità sostenibile Incontro presso la sede del Parco Nazionale dell'Alta Murgia
Il sindaco Lagreca nel Consiglio direttivo Parco Alta Murgia Il sindaco Lagreca nel Consiglio direttivo Parco Alta Murgia Giovanna Bruno, sindaca di Andria, eletta vicepresidente della Comunità del Parco
Nel Parco dell’Alta Murgia un progetto per custodire zone umide Nel Parco dell’Alta Murgia un progetto per custodire zone umide Quattro pubblicazioni illustrano il patrimonio di biodiversità racchiuso nelle zone umide del Parco
Il Parco dell’Alta Murgia intende potenziare la connettività Il Parco dell’Alta Murgia intende potenziare la connettività Un incontro a Gravina presso la sede dell’ente
1 No alla caccia di selezione in aree protette e all' aumento dei giorni di caccia No alla caccia di selezione in aree protette e all' aumento dei giorni di caccia L’appello di 200 associazioni alla Regione Puglia
Presentato il nuovo calendario del Parco dell’Alta Murgia Presentato il nuovo calendario del Parco dell’Alta Murgia Nel 2024 in programma fiera nazionale dei parchi e del turismo green e esito candidatura a Geoparco UNESCO
Coldiretti, Cinghiali: selecontrollori a caccia anche in aree protette Coldiretti, Cinghiali: selecontrollori a caccia anche in aree protette Si stima siano oltre 250mila gli esemplari presenti nella regione
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.