botromagno
botromagno
La città

Botromagno, tra i “Luoghi del cuore"

Per non dimenticare, la petizione Fai.

Il parco archeologico di Botromagno tra i "Luoghi del cuore" Fai.

Ha sicuramente un posto nel cuore di ogni gravinese, ciò che resta del parco archeologico di Botromagno, consegnato al censimento dei luoghi italiani da non dimenticare. Promosso dal Fondo ambiente italiano - sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio del ministero per i Beni e le attività culturali e con quello degli Affari esteri - si occupa della tutela, della riqualificazione del paesaggio e del patrimonio storico artistico italiano. Ripescarli dal dimenticatoio, per affidarli alle istituzioni locali e nazionali, questo lo scopo della raccolta firme giunta alla sua settima edizione.

L'idea di candidare il parco gravinese, nasce da Ketty Marchetti, già impegnata nel campo scuola archeologico di "Sos Botromagno". L'estate scorsa difatti, il gruppo di archeologi ed esperti ha ripulito alcune aree in località Angellotti e Lucatuorto, su iniziativa dell'assessorato alle espressività artistiche e culturali, in collaborazione con Archeoclub e la fondazione "Ettore Pomarici Santomasi". Presenti, proprio in quell'occasione, l'assessore regionale alle politiche del territorio, Angela Barbanente ed il Soprintendente archeologico, Luigi La Rocca. Entrambi hanno confermato che la Regione Puglia destinerà dei fondi al Parco, previa presentazione di progetti concreti da parte dell'Amministrazione comunale.

Nell'attesa, la palla rimbalza nelle mani dei cittadini. Petizione aperta fino al 30 novembre e nessun limite di età per votare. Oltre a Botromagno sono stati candidati, a partire dal 2012, il complesso rupestre delle Sette camere, il Sic Difesa Grande, il castello svevo, la chiesa rupestre di San Michele, la biblioteca Finya, il Casino di Meninni, i rioni Piaggio e Fondovito ed il ponte Acquedotto, piazzatosi al tredicesimo posto della classifica Fai. Quest'anno invece, almeno per il momento, il sito archeologico è fermo alla 1351a posizione, con 24 voti.

Per aiutare Botromagno, basta accedere al sito del Fai e visitare la sezione "iluoghidelcuore.it". Una volta creato l'account (oppure utilizzando quello di Facebook) basterà scegliere il luogo da salvaguardare motivando l'opzione con un commento.
  • Parco Archeologico di Botromagno
  • Sos Botromagno
Altri contenuti a tema
1 Articolo Uno su scavi Botromagno: la politica assente Articolo Uno su scavi Botromagno: la politica assente Critica del movimento al disinteresse sul parco archeologico
1 Scavi a Botromagno, Gravina torna a sognare: che sia la volta buona? Scavi a Botromagno, Gravina torna a sognare: che sia la volta buona? Una speranza che si riaccende ogni volta che si apre una campagna di scavo
1 Resti di animali abbandonati nel Parco Archeologico Resti di animali abbandonati nel Parco Archeologico Indagano la Municipale e i veterinari della Asl
Botromagno, tutto da rifare Botromagno, tutto da rifare Degrado, abbandono e spazzatura affossano il parco archeologico
Passeggiata lungo il sentiero sulla gravina di Botromagno Passeggiata lungo il sentiero sulla gravina di Botromagno Visita gratuita domenica 6 marzo
Cartelli divelti e spazzatura nel parco archeologico Cartelli divelti e spazzatura nel parco archeologico La denuncia corre su facebook
Sos Botromagno, il parco sprofonda nel degrado Sos Botromagno, il parco sprofonda nel degrado Ennesima segnalazione dai cittadini
Finanziamento regionale per i beni architettonici, Gravina cerca proposte Finanziamento regionale per i beni architettonici, Gravina cerca proposte Bocciato il parco archeologico gli uffici a lavoro per presentare un progetto
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.