emergenza cinghiali parco alta murgia
emergenza cinghiali parco alta murgia
Territorio

Aumentano le catture dei cinghiali

Misure più efficaci per il contenimento della specie

Con i nuovi sistemi di contenimento della popolazione del cinghiale nel Parco dell'Alta Murgia sono aumentate le catture. In circa due mesi sono stati catturati circa cento esemplari.

Ciò grazie ai "corral", i recinti di cattura, ben più grandi dei "chiusini" e quindi con una maggiore capacità di spazio per rinchiudere all'interno anche piccoli branchi. Finora ne sono stati installati sei nell'area protetta. Una volta catturati, in giornata stessa i capi vengono prelevati da un'azienda foggiana e trasferiti ("traslocati", in termine tecnico) presso un'azienda faunistico-venatoria.

E' una delle azioni prevista dal "Piano del cinghiale", adottato dall'Ente Parco sia per censire che per contenere la sovrappopolazione della specie che con le sue incursioni ha riempito faldoni e faldoni di pratiche per i danni da fauna selvatica.

Questa misura sta dando i primi risultati attesi dagli agricoltori. Così stanno aumentando anche le richieste per installare i recinti, anche di dimensioni inferiori, proporzionate rispetto all'ambiente in cui devono essere collocati. Ad ogni modo, ciò non è di per sé sufficiente a fronteggiare l'ampiezza del fenomeno, soprattutto se si considera che fuori dal Parco non c'è né attività di monitoraggio né di contenimento.

Solo nel Parco dell'Alta Murgia si stima che ci siano 3500 esemplari.

di Onofrio Bruno
  • Ente Parco Nazionale dell'Alta Murgia
  • Cinghiali
Altri contenuti a tema
Cinghiali: un piano in cinque azioni del Parco dell'Alta Murgia Cinghiali: un piano in cinque azioni del Parco dell'Alta Murgia Con Anci, Federparchi, Ispra e Conferenza Stato Regioni per affrontare il problema degli ungulati
Lupi e cinghiali nel Parco, Coldiretti chiede interventi a tutela di agricoltori e allevatori Lupi e cinghiali nel Parco, Coldiretti chiede interventi a tutela di agricoltori e allevatori Incontro con il nuovo presidente Tarantini
Cambiamenti climatici: 3,8 milioni di euro per il Parco della Murgia Cambiamenti climatici: 3,8 milioni di euro per il Parco della Murgia Il Ministero dell’ambiente affida ai parchi nazionali le risorse per la mitigazione e l’adattamento dei cambiamenti climatici
Parco dell'Alta Murgia, riprendono le esercitazioni a fuoco Parco dell'Alta Murgia, riprendono le esercitazioni a fuoco Il nuovo presidente Tarantini promette intervento
Francesco Tarantini si insedia nella sede del Parco dell'Alta Murgia Francesco Tarantini si insedia nella sede del Parco dell'Alta Murgia Al via il mandato del terzo presidente
Slow Food saluta la gente del Parco dell'Alta Murgia Slow Food saluta la gente del Parco dell'Alta Murgia Lettera di benvenuto di Carlo Petrini alla "Comunità della Gente"
Parco dell'Alta Murgia, Tarantini sarà il nuovo presidente Parco dell'Alta Murgia, Tarantini sarà il nuovo presidente Raggiunta l'intesa tra Stato e Regione. Manca solo la nomina
La Murgia al Congresso Mondiale dei Bio-Distretti in Portogallo La Murgia al Congresso Mondiale dei Bio-Distretti in Portogallo Il direttore del Parco nazionale Domenico Nicoletti nominato nel comitato scientifico
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.