area archeologica del Padre Eterno
area archeologica del Padre Eterno
La città

Archeologia e Musei, un'esperta al Comune

L’amministrazione si avvale della collaborazione della dott.ssa Angela Ciancio

Abbiamo un immenso patrimonio culturale e archeologico da rendere fruibile e salvaguardare. E allora perché non avvalersi della collaborazione e dell'aiuto di una grande esperta e conoscitrice delle ricchezze della nostra città come Angela Ciancio, già Soprintendente ai beni archeologici? Sembrerebbe questo il ragionamento portato avanti dalla giunta Lagreca che ha deciso di accogliere la messa a disposizione della dott.ssa Ciancio per svolgere, a titolo gratuito per il Comune di Gravina, un incarico di consulenza. Una collaborazione di alto profilo, grazie alla notevole esperienza acquisita in qualità di dipendente della Soprintendenza Archeologica della Puglia.

Un nome noto, per una professionista apprezzata e stimata, tanto che la dott. Ciancio era stata proposta, nella passata legislatura, per essere la rappresentante dell'opposizione in seno al consiglio di amministrazione della fondazione Santomasi. Una proposta nata dal due Lovero-Simone, allora gruppo Primavera Popolare, adesso in consiglio comunale come "Obiettivo Comune", che però non fu condivisa dal resto dei gruppi di minoranza consiliare.

Quella riconosciuta competenza adesso sarà a disposizione della città. Angela Ciancio affiancherà l'amministrazione comunale, fornendo consulenza per la tutela e valorizzazione dei beni culturali, artistici, archeologici e dei musei del territorio, con l'obiettivo di rapportarsi con gli assessori di riferimento, collaborando direttamente anche con i Dirigenti e gli uffici comunali di competenza.

Un'altra figura, dunque, nello scacchiere delle collaborazioni di esperti con l'amministrazione comunale, che prestano a titolo gratuito la loro consulenza, in attesa di formare e affiancare giovani professionisti. L'amministrazione comunale, infatti, "non rinuncia agli obiettivi di ricambio e ringiovanimento degli organici", ma si avvale "di pensionati per assicurare la continuità dell'azione amministrativa degli uffici, anche nell'ottica di un necessario tutoraggio e affiancamento dei nuovi assunti", in prospettiva di effettuare la cosiddetta "staffetta generazionale".

L'incarico della durata di un anno, con possibilità di proroga, verrà espletato attraverso 18 ore settimanali, con finalità fin troppo chiare: salvaguardare e valorizzare il patrimonio archeologico e museale affinché diventi volano anche lo sviluppo del settore turistico della città. Si riuscirà a vincere questa sfida?
  • Comune di Gravina in Puglia
  • Archeologia & Cultura
Altri contenuti a tema
“Parco Regionale di Gravina”: nuova conferenza di servizi “Parco Regionale di Gravina”: nuova conferenza di servizi Secondo incontro tra Comune e Regione
Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, secondo incontro Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, secondo incontro L'Amministrazione Comunale si confronta con la comunità per una definizione condivisa di sviluppo della città
1 Candidatura Capitale Cultura 2027, cercasi esperto Candidatura Capitale Cultura 2027, cercasi esperto Un soggetto autorevole che si occupi della preliminare progettazione del processo di candidatura
Codice comportamento dipendenti comunali, avviso del Comune Codice comportamento dipendenti comunali, avviso del Comune Coinvolgimento della comunità con proposte e osservazioni entro il 22 febbraio
Primo appuntamento con la legge regionale 36/2023 Primo appuntamento con la legge regionale 36/2023 A Palazzo di Città un Tavolo tecnico su pianificazione urbana e ristrutturazione edilizia
4 Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, se ne discute al Comune Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, se ne discute al Comune Condivisione e partecipazione per costruire la Gravina di domani alla luce della nuova legge regionale 36 del 2023
Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Per realizzare interventi su infrastrutture adibite ai servizi sociali e socio-assistenziali
Il Comune aderisce all’avviso per assunzione personale Il Comune aderisce all’avviso per assunzione personale Si chiedono tre unità a tempo indeterminato da utilizzare per i progetti europei per la coesione
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.