Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Aggressione per rapina in pieno centro

Arrestati dai CC due autori del folle gesto. Si cerca un terzo complice

Hanno aggredito due fratelli e poi strappato l'orecchino ad uno dei due, ma rintracciati sono finiti in carcere. È accaduto lunedì sera a Gravina. I Carabinieri hanno arrestato il 29enne sorvegliato speciale R. C. e il 18enne V. P., già noti alle Forze dell'Ordine, con le accuse di rapina in concorso e lesioni personali.

Ad attivare i militari sono state le stesse vittime dell'aggressione, due fratelli di 25 e 18 anni e la loro sorella minore, i quali si sono presentati in caserma ed hanno riferito di essere stati poco prima aggrediti da tre giovani mentre passeggiavano in pieno centro.

In particolare, i tre malfattori hanno incrociato il gruppetto familiare e si sono avventati contro i due ragazzi e, senza alcun motivo, hanno iniziato a colpirli con calci e pugni. Al termine dell'aggressione, il 29enne si è impossessato di un orecchino in oro, strappandolo dal lobo del più grande dei tre. Nonostante le percosse subite, i fratelli, con la ragazzina, sono riusciti a sottrarsi alla morsa dei tre, riuscendo a fuggire, non prima di essere stati minacciati di morte.

La descrizione dei malfattori fornita dalle vittime ha permesso, sino ad ora, di rintracciare soltanto due dei tre responsabili, intercettati e bloccati in piazza Plebiscito, ove il 18enne, pur di sottrarsi alla cattura, non ha esitato a scagliarsi anche contro i carabinieri che, con non poca fatica sono poi riusciti a bloccarlo.

A questo punto, valutata la situazione, i militari hanno tratto in arresto i due, poi rinchiusi nel carcere del capoluogo barese, mentre sono tuttora in corso accertamenti volti all'individuazione del terzo complice.

  • Centro Storico
  • Forze dell'Ordine
  • Malviventi
Altri contenuti a tema
Ztl, primo bilancio ad un mese dall’avvio Ztl, primo bilancio ad un mese dall’avvio Richiesti 450 permessi. Oltre 40 verbali contro i trasgressori
Ztl, al via il controllo elettronico dei varchi Ztl, al via il controllo elettronico dei varchi Dal primo febbraio partono due mesi di sperimentazione
23enne pugliese individuato e denunciato dai Carabinieri di Matera 23enne pugliese individuato e denunciato dai Carabinieri di Matera Responsabile di tentato furto aggravato ai danni di un cittadino di Grottole
Seminario "Educazione e sicurezza stradale": gli studenti gravinesi a lezione di "vita" Seminario "Educazione e sicurezza stradale": gli studenti gravinesi a lezione di "vita" Grande partecipazione e interesse alla due giorni organizzata dall'Associazione "Giovani e Futuro" in collaborazione con la Polizia di Stato
Ladri di pannelli fotovoltaici messi in fuga dai Carabinieri Ladri di pannelli fotovoltaici messi in fuga dai Carabinieri Avvistato un furgone nei pressi del Bosco Difesa Grande
20 Asfalto in via Porticella: è degenerazione urbana Asfalto in via Porticella: è degenerazione urbana Lorusso, Romita e Varrese chiedono di rimuovere il Bitume dalla strada
53 persone a giudizio spaccio di droga tra la Basilicata e la Puglia 53 persone a giudizio spaccio di droga tra la Basilicata e la Puglia Interessate persone residenti nelle province di Potenza, Foggia, Matera e Milano
4 Videosorveglianza: panacea di tutti i mali? Videosorveglianza: panacea di tutti i mali? Ecco gli occhi puntati sulla nostra città
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.