Michele Loglisci
Michele Loglisci
Basket

Basket, esordio a 17 anni in serie D per Michele Loglisci

Il cestista gravinese a Matera per seguire la sua passione. Il padre: “Fa rabbia vedere piccoli centri con mega palazzetti”

Pendolare per la passione dello sport che pratica e ama, a 17 anni Michele Logliosci esordirà nella serie D di basket. Dopo aver mosso i primi passi nelle palestre della sua città, Gravina, con le società New Basket e Fortitudo, Michele ha deciso di spostarsi nella vicina Matera per seguire il suo sogno che lo ha portato a giocare in pianta stabile nell'under 19 eccellenza della Ondatel Virtus Matera e adesso alla convocazione in prima squadra, che milita nel girone Puglia della serie D. Così questa sera al Palasassi scenderà in campo nell'incontro che vedrà opposta la formazione della città dei Sassi contro la Junior Pallacanestro Molfetta.

"Un'emozione indescrivibile, sono contento, non me l'aspettavo di essere convocato. Quello che mi spinge a giocare a basket non è la voglia di emergere a tutti i costi, ma la passione per questo sport" -confessa Michele, legato al basket anche in veste di giovane arbitro. Impegno che lo ha portato a girare i palazzetti di tutta la provincia di Bari, accompagnato dai suoi genitori, sottoposti anche loro ad enormi sacrifici per consentire al proprio figlio di seguire la sua passione.

Sacrifici accompagnati però da grande rammarico- dice Salvatore, padre del giovane cestista. Il rammarico e lo sconforto che descrive Salvatore si riferisce alla delusione che provano ogni volta che accompagnano il figlio in una trasferta dove "rimango sorpreso dal fatto che piccoli paesi hanno dei mega palazzetti, cosa che Gravina non ha, pur avendo una popolazione che supera i 40 mila abitanti". Una struttura sportiva che spesso diventa un centro di aggregazione per famiglie. Infatti- afferma Salvatore -un'altra cosa sorprendente e che hanno una tifoseria attenta e partecipe che copre tutte le fasce di età, offrendo loro la possibilità di vivere momenti di sport e di socializzazione".

Insomma, una bella storia di sport, che al di là della cronaca sportiva, mette il dito nella piaga, in quanto ulteriore dimostrazione, come se ce ne fosse bisogno, della atavica carenza di strutture sportive idonee nella città di Gravina.
  • Basket
Altri contenuti a tema
Basket, la Fortitudo alle finali nazionali CSI Basket, la Fortitudo alle finali nazionali CSI Un anno pieno di successi. Rimane il rammarico per aver sospeso il Baskin
1 Baskin: il basket per tutti Baskin: il basket per tutti Quando lo sport è veramente inclusivo
1 Seconda sconfitta in campionato per la Royal Basket Gravina Seconda sconfitta in campionato per la Royal Basket Gravina La sfida del Palalosito di Corato termina con il punteggio di 76 a 54
La Royal Basket vince e convince: battuta la Virtus Molfetta all’esordio casalingo La Royal Basket vince e convince: battuta la Virtus Molfetta all’esordio casalingo Bella prestazione di tutto il gruppo gialloblù. Il coach Derosa: «Felici per la vittoria, questo successo serviva come il pane»
Seconda sconfitta consecutiva per la Old River Basket Gravi­na Seconda sconfitta consecutiva per la Old River Basket Gravi­na Il Gioia prevale battendo i gravinesi per 38-34
La Gravina Parquet Group “scende in campo” La Gravina Parquet Group “scende in campo” Messa in sesto degli impianti sportivi
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.