vigili urbani
vigili urbani
Palazzo di città

Vigili a piedi e mezzi fermi per mancanza di fondi

Ecco la giustifica da Palazzo di città

A piedi ma pur sempre in servizio.

E' questa la giustificazione inviata da palazzo di città dopo la segnalazione del consigliere regionale Mario Conca secondo cui gli i mezzi della Polizia Municipale sarebbero rimasti fermi perché sprovvisti di assicurazione.
Dopo le polemiche rimbalzate sui social è arrivata nel pomeriggio di lunedì la rassicurazione per bocca dell'assessore Paolo Calculli e del comandante Nicola Cicolecchia città che "già da questa notte, gli agenti rientreranno nel pieno della disponibilità dei propri mezzi".

Secondo Palazzo di città : "Nessuna mancanza di fondi quindi, anzi il premio assicurativo - predisposto proprio da una delibera di giunta che ha approvato la variazione di bilancio necessaria al pagamento - è difatti stato erogato alla banca già venerdì scorso. A bloccare la procedura, un errore da parte della filiale nella elaborazione CIG (codice identificativo di gara) che complice la chiusura degli uffici per il weekend, ha di fatto rallentato le verifiche dovute".
A sollevare la vicenda un post sarcastico del consigliere pentastellato Mario Conca: "Da giorni le auto della polizia urbana sono senza assicurazione visto che al comune non hanno pagato il premio per tempo. Se avete bisogno di una pattuglia chiamate la polizia o i carabinieri, nella speranza che al più presto la Municipale torni operativa. Era già successo un mese fa con le auto di servizio di Palazzo di Città, più che di dimenticanza si tratta di consuetudine".

Parole che hanno scatenato l'ilarità mista a indignazione dei cittadini gravinesi costringendo il Municipi ad una pubblica giustifica.
La vicenda tuttavia dovrebbe essere conclusa e le assicurazioni pagate.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.